Montoro, 45enne stroncato da un infarto

0
montoro

Montoro, va a prendere un caffè al bar e poi torna a casa: un uomo di 45 anni muore colpito da un arresto cardiaco improvviso. Inutili i soccorsi

Non ce l’ha fatta un uomo di 45 anni originario di Montoro, zona Torchiati, che stamane ha avuto un malore improvviso ed è stato stroncato da un arresto cardiaco.

Tutto è iniziato questa mattina, il giorno dopo pasquetta quando si riprende il lavoro e si torna alla solita vita di sempre: l’uomo era sceso dalla propria abitazione, per andare al bar del paese e prendere un normale caffè, una chiacchiera con gli amici, magari un resoconto sulle feste pasquali appena trascorse, i soliti commenti: cosa hai mangiato, dove sei andato, quanto hai mangiato.

Dopo il caffè, è rientrato a casa e qui si è consumata la tragedia: un improvviso ed inaspettato malore si è trasformato in infarto fulminante. Inutile il tempestivo intervento dei paramedici del 118 di Solofra: per il 45enne non c’è stato niente da fare. I soccorritori hanno tentato di rianimarlo, mediante l’utilizzo del defibrillatore, ma l’arresto cardiaco è stato troppo violento e il cuore dell’uomo purtroppo ha subito ceduto.

Il personale medico e paramedico del 118 di Solofra ha potuto soltanto constatare la morte dell’uomo, nonostante gli interventi e le manovre di pronto soccorso, rese possibili grazie al defibrillatore lifepak 15 consegnato loro dall’Asl di Avellino.