Montoro, venerdì 9 novembre la presentazione di “Servi della gleba” di Gerardo Magliacano

0
Gerardo Magliacano

Venerdì 9 novembre, alle ore 19:30, presso la Chiesa della Congrega di S. Pietro di Montoro, verrà presentato il libro “Servi della gleba” di Gerardo Magliacano

Appuntamento venerdì 9 novembre, alle 19:30, presso la Chiesa della Congrega di S. Pietro di Montoro, con la presentazione di “Servi della gleba“, libro di Gerardo Magliacano, con prefazione di Ciro Corona e postfazione di Don Aniello Manganiello. La serata sarà moderata da Rosa Guarino, direttivo Associazione.

Servi della gleba” è un libro pensato e scritto per mettere sotto inchiesta le tre istituzioni (Famiglia, Scuola e Società) cui ci affidiamo per garantirci un futuro e un’auspicabile evoluzione del genere umano, in termini prima di tutto socio-culturali. Il testo è un continuo stimolo a un costruttivo dialogo intergenerazionale. Teatralità e un linguaggio realistico, conditi da una costante ironia socratica e un cinismo (riferito alla filosofia cinica e stoica dell’età ellenistica) di fondo, rendono la lettura coinvolgente e appassionante.

Gerardo Magliacano

L’autore ha scelto di pubblicare con (R)Esistenza anticamorra, un’associazione che lotta contro le illegalità, a tutela dei territori minacciati dal crimine organizzato. Un’opera di protesta, nel senso luterano, in quanto tra autore e lettore non ci sarà nessuna mediazione, nessun distributore, tutti saranno lettori dell’opera, a partire dall’autore stesso: in tempi in cui tutto è a portata di click, tutto è acquistabile comodamente dal proprio divano di casa, questo libro non sarà in internet, ma solo in mezzo a libri reali, tra acari, tarli e profumo di carta bagnata d’inchiostro e sudore; non ci si servirà della rete virtuale, ma di una reale, fatta di carne e carta per la distribuzione dell’opera, pertanto il libro sarà reperibile solo entrando in contatto diretto con l’autore, l’editore o con altri lettori, nelle piazze e nei luoghi in cui è ancora legale spacciare cultura.

Un’opera d’impegno civile: il ricavato sarà devoluto e impiegato per sostenere e incentivare canali di una nuova economia che si baserà sullo scambio diretto fra interessati, oltre a finanziare progetti di inclusione sociale e di bonifica dei terreni devastati dalle mafie, tutto per Amore della nostra terra felix.

Gerardo Magliacano è docente di Storia e Letteratura, ed Esteta. Laureato presso l’Università di Salerno in Lettere e Filosofia, ha insegnato e insegna discipline umanistiche. Nato e formatosi a Salerno, classe 1974, ha lavorato per più di un decennio in Lombardia, dove ha insegnato e pubblicato le sue prime opere. A partire dal 2014 ha deciso di trasferirsi in Campania per “faticare” per la sua Terra Felix, dove tuttora insegna, con la promessa di pubblicare solo con editori meridionali e di devolvere parte del ricavato ad associazioni che promuovono il territorio.

In veste di scrittore e saggista, Magliacano ha pubblicato: due saggi di filosofia della canzone – Vasco. L’ultimo poeta male-detto, (Milano 2006), Generazione di Suonati. La Cultura gira in-formato mp3 (Milano 2008) – e un’inchiesta romanzata d’impianto storico dal titolo Santa Escort. La ‘Matria’ degli italiani, (Milano 2011). Nel 2010 ha curato, in collaborazione con AMREF, una raccolta di scritti adolescenziali dal titolo Il mondo salvato dall’Adolesce(ME)nza (Milano 2010): con il ricavato è stato costruito un pozzo in Tanzania.
Ultimi lavori: “TERRO(M)NIA. Ritorno alla (mia) terra” (Napoli 2014), il ricavato è stato destinato al progetto “Melo aDotto”, che si propone la riforestazione di tutte quelle terre mortificate dalle mafie. Nel 2016 esce “Una Nea-Polis sospesa”, che gli vale il Premio “Gelsomina Verde” per essersi contraddistinto “con impegno e passione ed esempio di vita, nella lotta alle mafie e nell’affermazione delle verità storiche e del sentimento di giustizia”.