Morero: «Dopo la batosta dell’estate scorsa adesso possiamo sorridere»



0
Morero

«Per me è stato l’anno più difficile da quando gioco a calcio. Ora godiamoci questi successi, dopo un inizio difficile» così il capitano biancoverde Santiago Morero

Il capitano dei Lupi, Santiago Morero, autore del pareggio nella finale contro il Lecco, ha rilasciato alcune dichiarazioni a fine partita.

Queste le sue parole: «L’altro giorno ho preso una botta vicino al ginocchio e devo ringraziare il dott. Gennaro Esposito che si è preso cura di me, lo staff medico ha fatto un grande lavoro e così ho potuto dare la disponibilità di giocare a mister Bucaro. Sono contento che sia arrivato questo risultato, perché ce lo meritavamo tutti.

È stato un campionato particolare – ha proseguito Morero – Nella prima parte abbiamo sofferto tanto. Adesso ci godiamo di più tutti questi successi ottenuti, sia la vittoria dello spareggio che quella della Poule Scudetto, soprattutto per com’era iniziato. Sappiamo che non ci hanno regalato niente, quello che abbiamo vinto ce lo siamo guadagnati da soli. Penso che il merito sia della società e dei tifosi, perché ci hanno accompagnato sempre. È la vittoria di Avellino città. C’è da festeggiare, ma bisogna anche guardare al futuro.Morero

Era anche una sfida personale, dal momento che sono tornato ho sentito la responsabilità di fare qualcosa in più – ha aggiunto – Per me è stato l’anno più difficile da quando gioco a calcio. Dopo la batosta che abbiamo preso ad agosto scorso, adesso possiamo sorridere».

Con la rete messa a segno contro il Lecco, Morero ha firmato la sua sesta marcatura stagionale: «Questo gol è stato quello più bello».

Sulla Lega Pro: «Il campionato di Serie C è molto difficile – ha concluso – ci saranno altre squadre blasonate e, quindi, bisogna costruire un gruppo che nel tempo riesca a fare qualcosa di importante».

Leggi anche