venerdì - 26 Febbraio 2021

Vaccino, da domenica attivi i centri di Mirabella Eclano e Monteverde

VACCINO ANTI-COVID 19, DA DOMENICA ATTIVI I NUOVI CENTRI VACCINALI DI MIRABELLA ECLANO E MONTEVERDE Vaccino - Da domenica 28 febbraio 2021 l'Asl di Avellino...
More

    Morra De Sanctis: cittadinanza onoraria al presidente De Luca

    Ultime Notizie

    Morra De Sanctis, oggi è stata conferita la cittadinanza onoraria al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca

    È con grande soddisfazione che ricevo oggi la cittadinanza onoraria di Morra, in Alta Irpinia, terra di Francesco De Sanctis, un grande uomo di cultura, un grande intellettuale che ha lottato per l’unità d’Italia e ha pagato il prezzo delle sue idee.

    - Advertisement -

    Il Presidente della Giunta regionale della Campania Vincenzo De Luca a Morra De Sanctis ha ricevuto oggi, giovedì 20 agosto, la cittadinanza onoraria. Presso la Sala Convegni del Castello Biondi-Morra ha ricevuto il riconoscimento come segno di apprezzamento e ringraziamento per il suo operato in favore delle Aree Interne e, in particolare, per l’intitolazione a Francesco De Sanctis della sala che a Napoli ospita nel prestigioso Palazzo Santa Lucia la giunta regionale.

    coronavirus, Avellino - campania - de luca -
    Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca

    Nell’occasione, il Governatore della Campania ha ribadito l’elogio di Francesco De Sanctis, pronunciato in occasione del Bicentenario celebrato a Napoli. Ma ha caricato di riferimenti politici attuali  anche di questi giorni le sue parole, lanciando un segnale preciso al Nazareno, avvertendo il Partito Democratico dei Nicola Zingaretti e degli Andrea Orlando. «De Sanctis è stato un letterato che ha contribuito a costruire la cultura nazionale italiana con i valori, l’idealità, la coerenza», ha premesso. «Non va considerato un uomo del passato, ma è con le sue idee e il suo insegnamento un protagonista del futuro per il Mezzogiorno e il Paese». De Luca lo ha definito «il modello su cui costruire la nuova classe dirigente», in un Sud che ha descritto «povero di uomini liberi in una politica» che «raccoglie opportunisti ebbri di avidità del potere».

    Continua su Avellino Zon

    Latest Posts