Atripalda, Nancy Palladino e il problema dell’integrazione

0
atripalda

L’Assessore all’Integrazione Nancy Palladino risponde ad una nota di Sinistra Italiana di Atripalda sul decreto sicurezza del governo Conte

Rispondendo ad una nota della Sinistra Italiana Atripalda, che la aveva spinta a farsi promotrice alla mozione di disubbidienza al Decreto Sicurezza varato dal Governo, l’Assessore all’integrazione della cittadina del Sabato Nancy Palladino afferma che andrà avanti nella creazione del Siproimi, es Sprar, per garantire un sistema di accoglienza più efficiente nel territorio comunale.

L’Assessore ripercorre tutte le tappe che hanno portato alla nascita degli Sprar, dal decreto Minniti del 2017 a quello attuale del Governo 5 Stelle-Lega e alla nascita di quello atripaldese con la firma nel dicembre 2017 del Protocollo d’Intesa a Napoli, indicando come un problema la convivenza tra i CAS, i Centri d’Accoglienza Straordinaria e i neonati Siproimi.

L’assessore Nancy Palladino.

La Palladino afferma che proprio questo nodo è stato cruciale nella manifestazione contro il Decreto vigente dei primi cittadini di Napoli e Palermo, i quali si sono chiesti come fossero ricollocati i migranti sbarcanti sulle coste dal momento che ci sia una tale confusione e per non creare problemi di sicurezza urbana.

Pur ritenendo condivisibili le preoccupazioni dei Sindaci delle città sopra citate, l’Assessore è sicura che ad Atripalda non si manifestino di questi problemi, dato che la convivenza e l’integrazione procede da tempo pacifica e tranquilla.