giovedì - 13 Agosto 2020

Aquilonia, coltivavano cannabis padre e figlia denunciati dai Carabinieri

Sono stati denunciati dai Carabinieri forestali padre e figlia di Aquilonia con l'accusa di produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti Aquilonia - I...
More

    “Non guardatemi così”, Francesco Perillo e Rita Losco raccontano l’anoressia

    Ultime Notizie

    Aquilonia, coltivavano cannabis padre e figlia denunciati dai Carabinieri

    Sono stati denunciati dai Carabinieri forestali padre e figlia di Aquilonia con l'accusa di produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti Aquilonia - I...

    Acqua e campagna elettorale, le considerazioni del comitato Aspettando Godot

    Il Comitato Acqua Bene Comune Avellino - aspettando Godot, esprime le sue considerazioni sulla crisi idrica e la campagna elettorale La mancanza di acqua di...

    Ferragosto sicuro, i Carabinieri intensificano i controlli

    “FERRAGOSTO SICURO”: IL COMANDO PROVINCIALE DEI CARABINIERI DI AVELLINO INTENSIFICA I CONTROLLI PER PREVENIRE I REATI E GARANTIRE SICUREZZA AI CITTADINI È scattato il dispositivo...

    Montemarano, domani in programma “Tarantella Mirabilis”

    MONTEMARANO (AVELLINO) RIPARTE DAL CARNEVALE: DOMANI (VENERDI 14 AGOSTO) “TARANTELLA MIRABILIS” RIFLETTORI SULL’EVENTO DEDICATO AD UNA DELLE TRADIZIONI PIU’ ANTICHE DELLA CAMPANIA MONTEMARANO (AV) - Montemarano riparte dalle...

    Presentato ad Avellino il volume scritto da Francesco Perillo e Rita Losco “Non guardatemi così”, racconto di un viaggio attraverso l’anoressia

    [ads1]

    - Advertisement -

    Questa è la storia di Rita Losco, classe ’68, nata ad Avellino, terza figlia di genitori perbene. L’infanzia è felice, l’adolescenza lo stesso, seppure animata dalle lotte e dalle turbolenze che porta con sé quell’età. Iniziano intanto le scuole superiori. Fin qui tutto normale, fin qui questa storia potrebbe essere simile a quella di molti.

    Arriva quel giorno, però, in cui la vita di Rita non è più la stessa; arriva il male; non guardatemi così-libro-losco/perilloarriva lei: la malattia. Parte da dentro, dalla testa, poi prosegue e scava il suo percorso lasciandoti esanime, riducendoti letteralmente a poco a poco. Non ci sono apparenti motivi, nessuna colpa è stata commessa dalla ragazza o dai suoi affetti più cari, eppure Rita ha l’anoressia (“ha” e non “è”, perché una persona non è la propria malattia).

    Lei però è combattiva, inoltre ha sua madre vicino; quella madre che non smetterà mai di invocare anche quando non ci sarà più nel corpo, ma solo nello spirito. Infatti la sua forza le permette di diplomarsi con ottimi voti all’Istituto Magistrale di Avellino. La stessa che la fa andare avanti nella sua passione più grande: lo sport.

    Troppo però Rita è cambiata nell’aspetto. La gente inizia ad allontanarla, i bambini si spaventano quando la vedono e i genitori gli coprono gli occhi. Credono sia una mendicante o una drogata o una malata di AIDS, pensano sia infetta.

    Questa è parte della storia di Rita, che ha deciso di raccontarsi a un caro amico di famiglia, Francesco Perillo. Dal loro incontro è nato “Non guardatemi così”, biografia che narra e denuncia l’anoressia, volta a scuotere l’opinione pubblica che troppo spesso rifugge ciò che non conosce.

    “Ho una missione da compiere, quella di aiutare gli altri, in qualsiasi modo. Usatemi! Voglio essere sfruttata, in tutti i modi, però non guardatemi più così, basta umiliazioni. Siamo tutti uguali, non si deve giudicare”.

    Così parla la protagonista di “Non guardatemi così”, che nella serata di lunedì è stato presentato al Circolo della Stampa di Avellino. Molti gli ospiti intervenuti al dibattito, tra cui: Gianni Colucci, (giornalista de “Il Mattino”), la dott.ssa Gabriella Pugliese (AMCI), il dott. Lorenzo Savignano (Medicina e Persona-Campania) e il dott. Vincenzo Sbrescia (UCSI).

    Con grande coraggio questa donna ci ha offerto la sua storia, affinché altre simili non passino inosservate. Francesco Perillo l’ha raccolta, modellandola con grandissima sensibilità e umanità, per concederla ai lettori. Oltre l’eleganza stilistica, si sente l’uomo.

    [ads2]

     

    Latest Posts

    Aquilonia, coltivavano cannabis padre e figlia denunciati dai Carabinieri

    Sono stati denunciati dai Carabinieri forestali padre e figlia di Aquilonia con l'accusa di produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti Aquilonia - I...

    Acqua e campagna elettorale, le considerazioni del comitato Aspettando Godot

    Il Comitato Acqua Bene Comune Avellino - aspettando Godot, esprime le sue considerazioni sulla crisi idrica e la campagna elettorale La mancanza di acqua di...

    Ferragosto sicuro, i Carabinieri intensificano i controlli

    “FERRAGOSTO SICURO”: IL COMANDO PROVINCIALE DEI CARABINIERI DI AVELLINO INTENSIFICA I CONTROLLI PER PREVENIRE I REATI E GARANTIRE SICUREZZA AI CITTADINI È scattato il dispositivo...

    Montemarano, domani in programma “Tarantella Mirabilis”

    MONTEMARANO (AVELLINO) RIPARTE DAL CARNEVALE: DOMANI (VENERDI 14 AGOSTO) “TARANTELLA MIRABILIS” RIFLETTORI SULL’EVENTO DEDICATO AD UNA DELLE TRADIZIONI PIU’ ANTICHE DELLA CAMPANIA MONTEMARANO (AV) - Montemarano riparte dalle...