Oggi l’ultimo saluto di Borgo Ferrovia a Tino Zanforlin

0
tino
Tino Zanforlin con la piccola Margot

Oggi i funerali di Tino Zanforlin a Borgo Ferrovia: in tanti hanno voluto rendere omaggio a ciò che è stato e resterà per tutti

“La vita non si basa sui se, ma sui nonostante”. Questa di Gramellini è una delle considerazioni più adeguate da fare in situazioni del genere. Nonostante tutto Tino sarà ricordato con un amaro sorriso. Ricorderanno tutti gli anni  dello stereo a tutto volume la domenica mattina e loro, i suoi fedeli amici a quattro zampe che da sempre lo hanno accompagnato per le strade del quartiere.  La fidata Margot negli ultimi anni e poi il batuffolo bianco che ha vegliato su di lui fino alla fine.

La sua è una storia triste, fatta di sofferenze, di delusioni, di perdite, di mancanze. Di solitudine. Tino, abbandonato al suo destino, riservava comunque un sorriso per tutti. Oggi tutti coloro i quali avevano anche un benché minimo ricordo di lui hanno voluto dire addio a Indio. Numerosi sono accorsi, per l’ultimo saluto, amici, conoscenti, vicini.

Nonostante tutto era un uomo buono. Nonostante tutto era una persona raffinata, rispettosa, gentile, sempre disponibile al dialogo. Aggrappato a questi nonostante lo porteremo nelle nostre preghiere.

Tino è morto da solo, ma con quella tragica morte lui ha cristallizzato il suo “mito” che rimarrà tra le mura di Borgo Ferrovia, che ricorderà sempre la sua passione per le arti marziali.

Ciao Tino, finalmente riabbraccerai la tua amata mamma. Fai bei sogni, ora!!!