Omicidio Raffaele Cavaliere, fermato il socio avellinese

0
Raffaele Cavaliere

La Squadra Mobile di Marcello Castello (MO) ha fermato il presunto autore dell’omicidio di Raffaele Cavaliere, imprenditore edile trovato morto, mercoledì 13 giugno, a Modena. Si tratterebbe di un pregiudicato di Avellino

Ci sarebbero dissidi di natura economica all’origine dell’omicidio di Raffaele Cavaliere, imprenditore edile di 67 anni, originario di San Cipriano d’Aversa (CE), ucciso presumibilmente martedì 12 giugno, giorno in cui il figlio, allertato dal mancato ritorno a casa dell’uomo, aveva denunciato la scomparsa alle forze dell’ordine.

Raffaele Cavaliere

Le indagini dirette dal Sostituto Procuratore Marco Niccolini hanno consentito alla Squadra Mobile di Marcello Castello (MO) di procedere al fermo di un 50enne di Avellino, muratore e socio della ditta “Millennium Srl”. Alla base dell’omicidio ci sarebbero interessi legati all’attività lavorativa.

Il presunto autore omicida, cinquantenne originario di Avellino, residente a Modena, pregiudicato per reati contro il patrimonio, avrebbe ucciso Cavaliere colpendolo più volte al volto, collo, gambe, braccia e petto con un cutter. Il corpo martoriato di Raffaele Cavaliere è stato ritrovato,grazie all’ausilio del GPS, all’alba di mercoledì 13 giugno, sui sedili posteriori della propria autovettura, Alfa 156, in via Emilia Est angolo via Mavora. La verifica dei tabulati telefonici e delle registrazioni delle telecamere di sorveglianza hanno accertato la presenza dell’indagato sul luogo del delitto.