martedì - 27 Settembre 2022
More

    Ordine di acquisto non adempiuto nei termini, cosa fare?

    Ultime Notizie

    Hai sottoscritto un contratto o un ordine di acquisto di un’auto o di una bicicletta con una società venditrice autorizzata avente ad oggetto la consegna del bene entro una data precisa o approssimativa? Vediamo come agire in caso di mancato rispetto del termine pattuito

    Molti consumatori hanno sottoscritto nel 2021 un contratto o un ordine di acquisto di un’auto o di una bicicletta subendo tempi di consegna esorbitanti per la mancanza di materie prime e la chiusura delle fabbriche conseguente ai lockdown localizzati. Una vera e propria odissea per chi, spinto dall’esigenza, si è visto costretto a sostituire il proprio veicolo o per chi, semplicemente, desiderava un’auto o una bicicletta nuova.

    - Advertisement -

    Ordine di acquisto non adempiuto nei termini, cosa fare?

    All’atto di stipula dell’ordine o del contratto di acquisto il consumatore provvede a versare un acconto o una caparra a conferma della volontà di acquistare, e, in virtù di ciò, deve pretendere l’inserimento della data precisa o approssimativa entro cui il bene verrà reso disponibile e consegnato dal venditore, e alla cui scadenza sarà possibile avvalersi dei rimedi previsti dalla legge. Il ritardo nella consegna è motivo di risoluzione del contratto per grave inadempimento del venditore e da tale inadempimento discende l’obbligo dello stesso venditore di restituire all’acquirente l’importo versato in caso di ordine ed il doppio della caparra in caso di contratto.

    Per procedere allo scioglimento del contratto,alla richiesta dell’acconto o del doppio della caparra, l’avvocato farà pervenire, a mezzo pec o raccomandata con ricevuta di ritorno, una lettera di diffida ad adempiere ai sensi e per gli effetti della norma di cui all’art.1454 c.c., riservandosi di chiedere formale risarcimento dei danni derivati o derivandi dall’inadempimento. In caso di mancato bonario componimento della lite con il venditore, sarà possibile rivolgersi al Giudice di Pace o al Tribunale per far valere le pretese dell’acquirente.

    Latest Posts

    spot_img
    spot_img
    spot_img
    spot_img
    spot_img
    spot_img
    spot_img