Sacripanti: “Un orgoglio partecipare alle finali di Coppa”

0
sacripanti resettare

Domani l’esordio in Coppa Italia contro la Dinamo Sassari: Sacripanti ed Alberani analizzano il momento dei biancoverdi

Dopo l’arrivo di Logan, l’esordio alle FinaEight della Scandone Avellino contro la Dinamo Sassari si avvicina (palla a due domani, venerdì, alle ore 18.00). Coach Sacripanti analizza il momento della sua squadra:

“Per noi è un orgoglio partecipare ancora una volta alle finali di Coppa Itala. Quest’anno abbiamo centrato l’obiettivo in largo anticipo. Tutto questo è merito del grande lavoro della società e della squadra. Noi non affronteremo questo importante appuntamento in uno dei nostri momenti migliori: saremo senza Marco Cusin, Joe Ragland non si è allenato per tre settimane a causa del dolore alla spalla e anche la gestione di Fesenko è stata molto problematica per una brutta influenza.  Malgrado questo, penso che venerdì possiamo fare una buona partita. Sono gare secche e questa squadra ha nel proprio DNA la forza di saper reagire alle situazioni difficili, è consapevole dei propri mezzi e faremo di tutto per vincere la partita. Anche se non dovesse andare come speriamo sappiamo come funziona la Coppa Italia, sono gare singole, o si vince o si esce. Sono ottimista perché questa squadra ha maturato una grande forza interiore, oggettivamente Sassari in questo momento è favorita rispetto a noi ma non partiamo sicuramente sconfitti”.

Il Ds Nicola Alberani parla, invece, della prima parte di campionato:

“Siamo a metà anno e credo sia giusto fare il punto della situazione su quanto di buono è stato fatto. Questa squadra sta facendo molto di più di quello che poteva fare, introdurre tre rookie in un campionato europeo è un lavoro che richiede tempo e fatica, in questo, il nostro staff è stato eccellente. Non abbiamo mai subito sconfitte pesanti, è vero, avremmo potuto fare meglio in alcune situazioni, ma anche molto peggio. I ragazzi si comportano bene sia all’interno che fuori dal campo e hanno formato un gruppo serio e coeso”