venerdì - 30 Settembre 2022
More

    Palermo, al Teatro Massimino le coreografie dell’irpino Mattia Russo

    Ultime Notizie

    Al Massimino di Palermo da mercoledì 20 marzo fino al 26, il Corpo di ballo della Fondazione sarà impegnato in Preljocaj-Kor’sia, primo dei tre spettacoli di danza della stagione 2019

    Si tratta di Mattia Russo, ballerino e coreografo di fama internazionale, originario di Bagnoli Irpino, che presenta il suo spettacolo al Teatro Massimino di Palermo.

    - Advertisement -

    Il coreografo irpino ha fondato “Kor’sia” insieme ad Antonio De Rosa e Giuseppe Dagostino, un collettivo che nasce dalla necessità di comunicare mediante il corpo, di rendersi visibili come creatori e interpreti, come sottolinea Palermo Today.

    I tre fondatori sono uniti dall’urgenza di esplorare un linguaggio, quello del corpo, che trascende i limiti di quello verbale. Nelle loro creazioni uniscono elementi provenienti da vari campi artistici, come i film, la fotografia, la letteratura e la scultura, punti di riferimento essenziali per elaborare nuovi mezzi espressivi. 

    palermo
    Mattia Russo

    Le recite andranno in scena a Palermo dal 20 al 26 marzo, biglietti da 70 a 12 euro. La biglietteria è aperta dal martedì alla domenica dalle ore 9.30 alle ore 18.00 e nei giorni di spettacolo a partire da un’ora prima e fino a mezz’ora dopo l’inizio.

    I coreografi Mattia Russo e Antonio de Rosa di Kor’sia, su una drammaturgia di Giuseppe Dagostino, si sono ispirati infatti agli stucchi di Giacomo Serpotta, e in particolare all’Oratorio di San Lorenzo, come sottolinea ancora Palermo Today: all’inizio dello spettacolo una guida turistica accompagna alcuni visitatori alla scoperta dell’Oratorio, illustrandone gli stucchi e narrando la storia del furto della Natività con i santi Francesco e Lorenzo, la tela del Caravaggio rubata dall’Oratorio nel 1969.

    Latest Posts

    spot_img
    spot_img
    spot_img
    spot_img
    spot_img
    spot_img
    spot_img