Pavoncelli bis, Melchionna (Cisl): “Bisogna stare con i piedi per terra”



0
pavoncelli bis

A margine dell’inaugurazione della galleria Pavoncelli bis il segretario della Cisl Irpinia-Sannio Mario Melchionna auspica ad una tutela prima di tutto dei comuni irpini

L’inaugurazione della Pavoncelli bis di ieri ha riunito a Caposele i protagonisti del territorio mostrando a tutti la sua importanza. Era presente anche Mario Melchionna della Cisl Irpinia-Sannio che ha commentato così l’inaugurazione dell’opera: «Vedere un’opera completata dopo tantissimi anni 26-27 anni è una soddisfazione da questo punto di vista. Un’opera che ha dato lavoro a tantissime persone, quindi un valore aggiunto sicuramente per il territorio dal punto di vista dell’occupazione e del reddito che si è creato in questi anni. Dall’altra parte adesso bisogna, finita la festa, stare con i piedi per terra perché le due regioni Puglia e Campania, abbiamo notizie che hanno raggiunto, o stanno per raggiungere, un accordo sulla gestione dell’acqua e soprattutto sui litri che si vanno a captare dalla sorgente di Caposele».

pavoncelli bis
Mario Melchionna Cisl Irpinia-Sannio

«Noi questa cosa – continua Melchionna – l’abbiamo da sempre ritenuta da fare in maniera molto chiara, lineare e trasparente, non bisogna danneggiare i comuni irpini e non bisogna danneggiare la popolazione irpina per la captazione dei litri, bisogna trovare un accordo equo che garantisca il nostro territorio innanzitutto e anche poi i territori della Puglia e delle altre regioni interessate», una chiarezza sul futuro delle acque irpine, tutelandole, ma senza tralasciare il bisogno della Puglia e della Basilicata.

«La cosa importante – conclude il segretario Cisl irpinia-Sannio – è che qualsiasi accordo che viene fatto rispetto alla captazione delle acque e la gestione delle acque, tenga dentro gli attori locali, i sindaci, ma tutte le autorità locali irpine, che devono essere coinvolte per arrivare ad un accordo condiviso privilegiando il territorio irpino».

Leggi anche