Pokèmon Go: scopri con noi i Pokèstop di Avellino



0
pokestop

Vieni a scoprire con noi i Pokèstop disseminati per la tua città. Non sai ancora di cosa stiamo parlando? Leggi e scoprirai l’ultimo gioco “supernerd” per smartphone. 

Ormai tutti parlano di Pokèmon Go, il gioco di Niantic arrivato in Italia qualche settimana fa e che conta già milioni di giocatori incalliti.

In Pokémon GO i giocatori  cercano e catturano più di 100 diverse specie di Pokémon nel mondo reale: durante l’esplorazione di luoghi vicini o lontani, i loro telefoni vibrerano per far sapere che c’è un Pokémon nei dintorni.

Una volta incontrato un Pokémon,  lo si può catturare usando il touch screen del telefono per lanciare una Poké Ball. Poké Ball e altri strumenti speciali possono essere trovati presso i Pokéstop disseminati in determinati posti come opere di arte pubblica, luoghi d’interesse storico e monumenti.

pokestop

Una volta raggiunto il Pokéstop l’icona modificherà il suo aspetto e, da azzurra e stilizzata che era, diventerà un grande disco con all’interno una foto reale del punto d’interesse. Per ottenere la ricompensa toccate l’icona blu a forma di cubo e fate girare il cerchio della foto con uno swype del dito da sinistra a destra.

A questo punto potrete veder apparire delle bolle che contengono Pokéball, caramelle, uova da schiudere o altri bonus che vi faranno acquisire forza e avanzare di livello. Per raccogliere gli oggetti e aggiungerli al vostro inventario basterà toccarli.

Dopo aver usato un Pokéstop l’icona diventerà viola: non sarà più possibile interagire con esso e collezionare oggetti finché non tornerà azzurro. L’attesa durerà circa 5 minuti e il consiglio è quello di non abbandonare la postazione e fermarsi a interagire di nuovo con il Pokéstop in modo da raccogliere quanti più item possibile.

Ed è proprio per questo motivo che per le strade si vedono persone di tutte le età aggirarsi con i cellulari tra le mani, alla ricerca del fantomatico Pokèstop per prendere premi giornalieri per il gioco. Ad Avellino, così come in tutte le città, ce ne sono tantissimi; qui ve ne elenchiamo alcuni:

AVELLINO:

  • Piazza della Libertà
  • Piazza Kennedy
  • Ponte della Ferriera
  • Via Luigi Amabile
  • Via Nappi
  • Torre dell’Orologio
  • Duomo
  • Fontana di Bellerofonte (“Fontana dei tre cannuoli”)
  • Via Cocchia
  • Villa Comunale (Corso Vittorio Emanuele)
  • Villa Comunale (Via Colombo)
  • Piazzale Chiesa di San Ciro
  • Piazza d’Armi (Tribunale)
  • Via Malta
  • Stazione Ferroviaria (Borgo Ferrovia)

ATRIPALDA: 

  • Murales Villa Comunale (Piazza Sparavigna)
  • Poste Centrali
  • Monumento ai Caduti ( Piazza Umberto I)
  • Altare di San Francesco
  • Campanile della Chiesa Santa Maria delle Grazie
  • Piazza Garibaldi
  • Altare Padre Pio e Madonna
  • Chiesa della Maddalena (Via Roma)
  • Grotta di Lourdes (A’ preta ra’ Maronna)
  • Ponte Ferroviario

 

Leggi anche