Polizia Municipale, sequestrato un cantiere in città



0
Attività di salvaguardia ambientale, enel

In seguito ai regolari controlli sul territorio, gli agenti della Polizia Municipale di Avellino hanno sequestrato un fabbricato in Via Due Principati

I compiti della Polizia Municipale sono molteplici, nell’ambito cittadino gli agenti sono chiamati ad assicurare il rispetto delle norme giuridiche dal codice della strada a quello dell’edilizia urbana.

Quest’oggi gli uomini della Polizia Municipale di Avellino, sotto il comando del Colonnello Michele Arvonio, hanno rinvenuto in città un cantiere che non rispetta gli accordi precedentemente stipulati con gli Uffici Tecnici Comunali.

Accurate verifiche hanno accertato che la zona adibita a cantiere, situata nelle vicinanze del centro cittadino, in Via Due Principati, ospita la realizzazione ex novo di un immobile che sarebbe dovuto essere soltanto ristrutturato.

Polizia Municipale, sequestrato un cantiere in città
Sequestrato un fabbricato in Via Due Principati

Stando ai grafici relativi al progetto infatti, in Via Due Principati, era presente un rudere e l’intento primario era quello di procedere ad una ristrutturazione dell’edificio. Avute le necessarie autorizzazioni per tali lavori, i titolari hanno cambiato le carte in tavola e provveduto all’abbattimento del fabbricato a cui poi è seguita la realizzazione di un nuovo immobile.

Dal codice dell’edilizia e dell’urbanistica tali operazioni costituiscono un vero e proprio reato:

Il titolare di una concessione edilizia per la ristrutturazione di un immobile risponde del reato di costruzione abusiva qualora demolisca, integralmente o pressoché integralmente e ricostruisca lo stesso

La Polizia Municipale ha posto sotto sequestro l’intera area del cantiere e i trasgressori sono stati deferiti alla Procura della Repubblica. 

Leggi anche