Pranzo di Pasqua: immancabile l’agnello con le patate

0
agnello

Nel menù di Pasqua in molte regioni d’Italia, e anche nella nostra Irpinia, non può mancare per il pranzo l’agnello al forno con le patate

L’agnello resta un must del pranzo pasquale, anche se le statistiche segnano un considerevole calo degli acquisti per quanto riguarda questa carne. Per molti la preparazione dell’ agnello è un rito irrinunciabile il giorno di Pasqua.

Anche nella simbologia biblica l’agnello rappresenta proprio Cristo, l’agnello di Dio, Gesù risorto. Nella domenica in cui si festeggia proprio la risurrezione di Gesù, dunque, è una tradizione consolidata mangiare l’agnello.

La ricetta che presentiamo non necessita di grandi abilità ai fornelli.agnello

Gli ingredienti che occorrono sono:

1kg di carne di agnello in parti, 1kg di patate, 1 bicchiere di vino bianco secco, aromi come salvia, rosmarino, uno spicchio d’aglio, sale e olio extravergine di oliva.

Procedimento

Sciacquate la carne sotto l’acqua fredda corrente e asciugatela tamponando con della carta da cucina. Incidete i pezzi più grandi, come il cosciotto, effettuando alcuni tagli in superficie in modo da facilitare la cottura.

Ungete la teglia con un filo di olio, adagiateci l’agnello, condite con sale, salvia e rosmarino. Bagnate con il vino bianco. In forno preriscaldato a 160° fate cuocere l’agnello per circa 50 minuti. Aggiungere un bicchiere d’acqua se notate che il fondo di cottura si asciuga troppo.

Le patate, pelate, tagliate a tocchetti e lasciate a bagno in acqua fredda in una ciotola, vanno aggiunte 30 minuti prima del termine della cottura della carne. Le patate, condite in una terrina con un filo d’olio, vanno versate nella stessa teglia dell’agnello insieme a uno spicchio d’aglio schiacciato. Proseguire quindi la cottura per 30 minuti.

Un consiglio per mitigare il gusto deciso di questo tipo di carne è quello di farla marinare per una notte in una ciotola con del vino bianco, alcuni aromi a piacere come alloro, salvia, rosmarino e sale.