Pro Loco Lioni: Riti di Fuoco, evento per conservare le tradizioni



0
Lioni

Ritornano i ragazzi della Pro Loco Lioni con un nuovo appuntamento: 7-8 dicembre, due giornate intense, ricche di intrattenimenti

Lioni: “Chi tenìa lo pane morìo, chi tenìa lo fuoco campào”,

Così recitava l’antico detto, espressione della saggia cultura contadina lionese, volendo ricordare uno dei tanti rigidi inverni che ogni volta mietevano vittime innocenti.

Quel fuoco sarà ancora una volta protagonista, tra i vicoli del centro storico di Lioni, con una rinnovata funzione salvifica: mantenere vivi i riti, le tradizioni, lo spirito di un popolo, quello lionese, che è la quintessenza della resilienza.

Questo spirito lo rappresentano al meglio i giovani soci della Pro Loco Lioni.

La loro capacità di resistere a tutte le difficoltà dando sempre il meglio di sé stessi ha prodotto anche questa volta un evento raffinato che valorizza la cittadina “Terra Leonum”.

La manifestazione “Riti di Fuoco2019 anche quest’anno, nei giorni 7 e 8 dicembre, presenta un programma ricco di appuntamenti e di iniziative.

Sabato 7 dicembre il primo evento proporrà la visita guidata degli artistici murales lionesi a cura di Bagout (altra manifestazione di peso nel panorama culturale di Lioni.

La serata sarà dedicata alla musica ed alla danza etnica con la partecipazione di artisti, ballerini, musicisti ed attori del variegato mondo della cultura popolare.

Domenica 8 dicembre la tarantella farà da padrona attorno ai numerosi falò.

Il concerto di Pietra Montecorvino e i Bottari di Macerata Campania chiuderà la manifestazione.

Non mancherà la sezione enogastronomica con numerosi stand che presenteranno il meglio della filiera alimentare irpina.

Leggi anche