martedì - 18 Maggio 2021

Bagnoli Irpino, Stabile risponde agli Operatori Associati del Laceno

In vista delle Elezioni Amministrative di autunno a Bagnoli Irpino e soprattutto sul Laceno si scaldano i motori di una nuova campagna elettorale Continua il...
More

    Protezione Civile Gesualdo: “Rispettiamo la zona rossa”

    Ultime Notizie

    “Comprensibile la voglia dei cittadini di riprendere un minimo di normalità ma il comune di Gesualdo, come tutta la Campania, è ancora in zona rossa”

    La Protezione Civile di Gesualdo trasmette un comunicato ai propri cittadini, ricordando loro le raccomandazioni per difendersi e limitare il contagio da Covid-19.

    - Advertisement -

    “Dopo gli innumerevoli decreti “apri e chiudi” è comprensibile la voglia delle persone di riprendere un minimo di normalità quotidiana ma bisogna tuttavia ricordare che, purtroppo, il nostro Comune è e continuerà ad essere in “ZONA ROSSA”.
    Fortunatamente a Gesualdo, dopo i picchi di qualche settimana fa, siamo in fase calante per quanto riguarda i contagi e per questo, proprio adesso, dobbiamo evitare assolutamente di abbassare la guardia.
    In base al continuo monitoraggio del nostro territorio si evince, purtroppo, che non tutti i nostri concittadini sono attenti, scrupolosi e rispettosi delle regole.
    Ricordiamo, qualora ce ne fosse il bisogno, che sono assolutamente da evitare assembramenti di persone sia all’interno che all’esterno dei locali e degli esercizi commerciali (evitando sempre di abbassare la mascherina)”.

    ANCHE CHI HA RICEVUTO IL VACCINO DECVE CONTINUARE A RISPETTARE LE NORME ANTI-COVID

    “Sappiamo che molti nostri concittadini, soprattutto quelli appartenenti alle fasce di età più sensibili al COVID, hanno già ricevuto il vaccino ma essere vaccinati non significa “LIBERI TUTTI”.
    Chi ha già ricevuto il VACCINO è tenuto assolutamente continuare a rispettare tutte le misure previste dalle norme anti-Covid come il corretto uso delle mascherine, l’igiene delle mani ed il rispetto del distanziamento poiché non sappiamo ancora se un soggetto VACCINATO, oltre a essere protetto dalla malattia (è noto che il vaccino non protegge al 100%) sia anche al sicuro dal rischio di riprendere e trasmettere il virus.
    Fiduciosi del rispetto delle raccomandazioni sopra richiamate, invitiamo tutti alla collaborazione per far si che il COVID possa essere debellato per sempre”.

    Latest Posts