Quasi Quaranta: a Bagnoli Irpino una mostra d’arte contemporanea per ricordare il terremoto

0
bagnoli irpino

Inaugura sabato 24 novembre, alle ore 16, a Bagnoli Irpino  “QuasiQuaranta”, una mostra d’arte contemporanea per ricordare il Terremoto dell’Irpinia

Sette artisti, alcuni dei quali originari dell’Irpinia, hanno immaginato una mostra d’arte contemporanea in ricordo del terremoto del 1980. Una mostra che fosse una rielaborazione dell’evento sismico che il 23 novembre del 1980 cambiò la vita di una popolazione e segnò un territorio, che ancora ne porta le ferite. Attraverso opere pittoriche, scultoree e fotografiche proveranno a raccontare gli effetti di un evento che a distanza di quasi quarant’anni forse non è stato ancora superato.

bagnoli irpino

La mostra sarà allestita nel suggestivo Castello Cavaniglia di Bagnoli Irpino (Av), ristrutturato ed aperto al pubblico da poco più di un anno. Il sindaco di Bagnoli Irpino, l’avv. Teresa Di Capua, e l’assessore alla cultura, Maria Varricchio, hanno accolto con molto entusiasmo l’iniziativa, non solo per il ricordo dovuto alle vittime di quel tragico evento, ma anche per la loro salda volontà di fare di questo sito storico un riferimento per le iniziative culturali irpine e non solo.

I sette artisti hanno formazione, età ed esperienze artistiche molto diverse e questo rende la mostra e le sue opere un interessante esperimento di aggregazione attorno ad un concetto, quello del trauma,  rielaborato attraverso sensibilità e tecniche variegate. Non si tratta di un ricordo documentaristico del terremoto, ma di una rilettura delle sensazioni legate al sisma, che addirittura alcuni degli artisti non hanno vissuto, ma che hanno sentito raccontare o sperimentato in terre lontane dall’Irpinia, ma parimenti segnate.

Esporranno Matteo Bagolin, Maria Rachele Branca, Guglielmo Mattei, Camilla Mazzella, Alessandro Petriello, Generoso Vella e Stefano Volpe. L’inaugurazione è prevista sabato 24 novembre alle ore 16, alla presenza del sindaco Di Capua, dell’assessore Varricchio e della critica d’arte Maria Rosaria Di Virgilio. Modera la giornalista de Il Mattino Antonella Russoniello. La mostra sarà visitabile il 24 e 25 novembre e l’1 e 2 dicembre, dalle ore 16 alle 19. L’ingresso è libero.

Alcune opere della mostra