Radio Avella Music Festival, sul palco gli «Ex» e i «Balsamo»

0
Radio Avella Music Festival

Una serata dedicata al rock’n’roll, con gli «Ex», ma anche alla grande musica underground con l’omaggio/parodia dei «Balsamo». L’appuntamento è per il 13 luglio con il Radio Avella Music Festival

È venerdì 13 luglio la data ufficiale dell’ottava edizione del Radio Avella Music Festival, la rassegna musicale proposta dalla web radio che dal 2010 opera sul territorio del proprio paese regalando, a ogni chiusura dell’anno associativo, una serata fatta di note ed emozioni.

L’obiettivo degli organizzatori è quello di offrire un evento realizzato da giovani per i giovani, che è divenuto ormai un appuntamento fisso del panorama musicale campano estivo. Durante la serata saranno due le band che, a partire dalle 21.30, calcheranno il palco di piazza Convento, location storica del Radio Avella Music Festival.

 

Primo gruppo a esibirsi gli «Ex – Ex duo Music», un duo rock’n’roll originario di Aiello del Sabato, composto da Gabriele Troisi (voce, chitarra e piano) e Daniele Carullo (batteria, voce), ideatori e protagonisti del nuovo video «Alta velocità», con la partecipazione di Loris De Luna (interprete del personaggio di Valerio O’Vucabolario in «Gomorra 3») e di Marta Amabile.

EX-Radio Avella Music FestivalA chiudere con la loro energia i «Balsamo», un trio che si definisce semi serio formatosi nel 2014 e composto da Gino Fastidio (dal palco di «Made in Sud», detto ‘o kurt ca ‘o benn’, voce e chitarre), Claudio Domestico, nome d’arte Gnut (detto Cristoforo Nasasicc, al basso) e Jonathan Maurano (detto Davide Sgrolla, alla batteria).

BALSAMO-Radio Avella Music Festival

Il gruppo sulla scia degli «Shampoo» (clamorosa cover band dei «Beatles», con testi reinventati in dialetto partenopeo), a distanza di trent’anni evoca i miti del rock e ripropone un omaggio/parodia dei «Nirvana», celebre rock band, in lingua napoletana. A più di vent’anni dalla scomparsa di Kurt Cobain, i «Balsamo» eseguiranno per intero l’album «Nevermind», il disco che ha cambiato la faccia della musica underground.