Record per il saggio di Vincenzo Fiore, fra i Bestseller IBS



0
editoria, il papavero

È già record per la pubblicazione del saggio di Vincenzo Fiore Emil Cioran. La filosofia come de-fascinazione e la scrittura come terapia (Nulla Die, 2018), a meno di quindici giorni dalla pubblicazione

Infatti, lo studio del giovane studioso irpino Vincenzo Fiore è da una settimana nella top 100 di IBS, nella categoria “Bestseller  – Filosofia”, arrivando fra sabato e domenica anche fra i primi dieci.

Fiore racconta la biografia e il pensiero del filosofo romeno, nato nella Transilvania sotto occupazione ungherese nel 1911. Cioran viene considerato uno dei pensatori più radicali del ‘900, il suo pensiero è stato spesso accostato a quello di Nietzsche, Schopenhauer e Leopardi. Uno scrittore maledetto che finalmente viene presentato al pubblico italiano.

vincenzo fiore
Fiore e Cioran

La Biografia

Il giovane autore, classe 1993, che ha già all’attivo “Io non mi vendo“, romanzo d’esordio pubblicato nel 2013 da Mephite, e il racconto del 2014 “Esilio metafisico“, inserito nella raccolta “Cairano. Relazioni felicitanti“, ideata dall’artista internazionale Franco Dragone. Autore anche di “Nessun titolo” (Nulla die, 2016) e “Platone totalitario”, suo primo saggio, edito da Historica edizioni nel 2017.

Attualmente Fiore collabora con il “Quotidiano del Sud” scrivendo articoli sulla storia del territorio e frequenta l’Università degli studi di Salerno, dove ha già conseguito, con il massimo dei voti, la laurea triennale in Filosofia.

Leggi anche