La ricetta classica di Carnevale, le chiacchiere



0
chiacchiere

Le chiacchiere sono un dolce classico del Carnevale che assume nomi diversi a seconda delle regioni e può essere preparato in molteplici modi

Chiacchiere, frappe, donzelle o crostoli, fritte, al forno, al cacao o alla panna, mille nomi e modi per definire il più tradizionale dolce del Carnevale. Le chiacchiere friabili e sottili, fatte di  farina, uova e ricoperte da zucchero a velo, sono croccantissime, aromatizzate al limone, con miele, marsala o cioccolato e si riconoscono per la cialda piena di bolle.

La tradizione delle chiacchiere risale all’epoca romana ma ancora oggi sono preparate a Carnevale in tutte le regioni italiane. Le chiacchiere, ovviamente il dolce e non quelle della gente, sono ottime da mangiare e resistergli è quasi impossibile, quindi abbandoniamo l’idea di iniziare la dieta in questi giorni. Ecco la ricetta originale napoletana:

2 Uova;

300g di farina;

1 tazzina da caffè di liquore secco tipo cognac o wiscky;

40g di burro;

3 cucchiai di zucchero;

la buccia grattata di 1 limone;

1 pizzico di sale;

olio di semi di arachidi per la frittura;

zucchero a velo per decorare.

chiacchiere

Preparazione

Lasciate il burro fuori dal frigorifero per una decina di minuti; disponete sul piano da lavoro la farina e unite lo zucchero, il burro, le uova, il sale ed il liquore. Iniziate a lavorare l’impasto, stendete la pasta col matterello e tagliatela con una rotella. In una padella fate friggere le chiacchiere con olio abbondante, poi lasciatele raffreddare su della carta assorbente. Una volta raffreddate imbiancate le vostre chiacchiere con dello zucchero a velo. Buon Carnevale!

 

 

Leggi anche