venerdì - 18 Settembre 2020

Coronavirus, altri tre casi di positività in Provincia. Ecco dove

Continuano a salire i casi di positività al Coronavirus in Provincia di Avellino, due ancora nel capoluogo Avellino ed uno a Sperone L'Azienda Sanitaria Locale...
More

    Rifiuti in Irpinia, Biancardi: “Massima collaborazione con Irpiniambiente e Ato”

    Ultime Notizie

    Coronavirus, altri tre casi di positività in Provincia. Ecco dove

    Continuano a salire i casi di positività al Coronavirus in Provincia di Avellino, due ancora nel capoluogo Avellino ed uno a Sperone L'Azienda Sanitaria Locale...

    Avellino, Controlli da parte dei Carabinieri Forestali provinciali

    Ecco il risultato dei controlli effettuati da parte dei Carabinieri del Gruppo Forestale di Avellino su tutto il territorio della Provincia Prosegue l’azione dei Carabinieri...

    Avellino, 19enne arrestato per detenzione e coltivazione stupefacenti

    È stato denunciato dai Carabinieri di Avellino un giovane del posto per detenzione di 25 grammi di hashish e marijuana, con anche una pianta...

    Caposele, tenta di truffare un anziano alla guida dell’Apecar denunciato

    È stato denunciato dai Carabinieri un 25enne che ha tentato di truffare un anziano di Caposele mentre era alla guida di un'Apecar, fingendo un...

    Questa mattina il presidente della Provincia Domenico Biancardi è intervenuto sulla questione rifiuti in Irpinia, concedendo collaborazione ai due enti interessati 

    Il presidente della Provincia di Avellino Domenico Biancardi è intervenuto questa mattina dopo le varie riunioni con i due enti irpini che si occupano di rifiuti: Ato e Irpiniambiente. 

    - Advertisement -

    “Noi con Irpiniambiente – ha affermato Biancardi – cerchiamo sempre di avere un’attenzione particolare perché comunque è una società della provincia di Avellino e noi cercheremo di investire sempre per la sicurezza, per tenere alta l’attenzione, così come per lo Stir che adesso abbiamo fatto un altro investimento e domani andrà in consiglio provinciale. Quindi attiveremo la seconda linea e attiveremo anche questo, anche un centro di raccolta nella Valle Caudina abbiamo finanziato. Cerchiamo di tenere Irpiniambiente al centro della nostra attenzione”.

    Domenico Biancardi - coronavirus
    Domenico Biancardi

    Per quanto riguarda la lotta ai comuni morosi, secondo lo stesso Biancardi: “La linea che ho consigliato all’amministratore di intavolare con i sindaci una trattativa che va verso una transazione di quello che già c’è. Quindi noi cerchiamo di rateizzare, di venire incontro i comuni, che però devono sapere che devono aiutare Irpiniambiente, che risolve tutti i problemi dell’Irpinia. I problemi nei comuni ci sono, ma siamo in media al 30% delle persone nei comuni che non pagano la Tarsu e questo incide sul piano industriale di un ente. Negli anni le passività devono rientrare e se questo non avviene i comuni devono effettuare una riscossione coattiva. Noi capiamo i problemi dei comuni, ma anche una rateizzazione può onorare i debiti per pagare i dipendenti che saluto e ringrazio, per quello che hanno fatto in questo periodo particolare”.

    Tema di estrema attualità è anche i risvolti sul Biodigestore nel comune di Chianche. “Rispetto al Biodigestore di Chianche mi aspetto decisioni dai sindaci che devono organizzarsi in provincia per non perdere comunque i soldi. Noi possiamo dare una collaborazione massima anche con l’Ato Rifiuti”, conclude Biancardi.

    Intanto ieri il confronto sul futuro del ciclo integrato dei rifiuti in Provincia di Avellino, con Biancardi, Tropeano ed i vertici di Irpiniambiente.

    Il confronto è stato l’occasione per ribadire la volontà generale di assicurare alle comunità un servizio efficiente a costi più contenuti. L’appuntamento è servito, altresì, per assicurare ai rappresentanti sindacali ed ai lavoratori del settore le prime risposte ai numerosi interrogativi.Irpiniambiente

    L’amministratore unico di Irpiniambiente Sperandeo ha annunciato il trasferimento alla Regione dei crediti vantati da 18 comuni – gli enti locali beneficeranno di un rateizzo anche quindicinale ed a costo zero – per far fronte ad un debito di circa 18milioni di euro maturato dalla società provinciale. Nel contempo, nel caso in cui non dovessero arrivare risposte concrete per quanto concerne i crediti vantati entro il prossimo mese di settembre, i vertici di Irpiniambiente potrebbero fare ricorso alla piattaforma dei crediti commerciali che impone un obbligo a pagare le fatture entro 60 giorni. Il Presidente dell’amministrazione provinciale Biancardi, dal canto suo, ha confermato l’impegno dell’ente di palazzo Caracciolo a investire ulteriormente nella società per renderla appetibile in vista del trasferimento delle competenze ai comuni.

    Il presidente dell’Ato Valentino Tropeano ha ribadito la volontà di perseguire la strada dell’affidamento in house del servizio, anche se “potrà essere solo l’assemblea dei sindaci ad esprimersi sulle modalità di gestione ed a scegliere tra pubblico e privato”. “L’Ato rifiuti – evidenzia – non è in ritardo: ha fatto grandi passi in avanti, assumendosi pure responsabilità importanti con l’individuazione del sito di Chianche per l’allocazione di un impianto per il trattamento della frazione organica dei rifiuti. Vogliamo continuare a fare la nostra parte fino in fondo e abbiamo tutto l’interesse a procedere speditamente per dare il via ad una nuova fase di gestione che sia caratterizzata da un servizio sempre più efficiente a costi contenuti”.

    CONTINUA SU AVELLINO ZON

    Latest Posts

    Coronavirus, altri tre casi di positività in Provincia. Ecco dove

    Continuano a salire i casi di positività al Coronavirus in Provincia di Avellino, due ancora nel capoluogo Avellino ed uno a Sperone L'Azienda Sanitaria Locale...

    Avellino, Controlli da parte dei Carabinieri Forestali provinciali

    Ecco il risultato dei controlli effettuati da parte dei Carabinieri del Gruppo Forestale di Avellino su tutto il territorio della Provincia Prosegue l’azione dei Carabinieri...

    Avellino, 19enne arrestato per detenzione e coltivazione stupefacenti

    È stato denunciato dai Carabinieri di Avellino un giovane del posto per detenzione di 25 grammi di hashish e marijuana, con anche una pianta...

    Caposele, tenta di truffare un anziano alla guida dell’Apecar denunciato

    È stato denunciato dai Carabinieri un 25enne che ha tentato di truffare un anziano di Caposele mentre era alla guida di un'Apecar, fingendo un...