Sacripanti nel post gara: “Nulla da rimproverare ai miei”

0
sacripanti

Coach Sacripanti nel post gara analizza le chiavi della sconfitta contro Sassari

La Scandone Avellino non va oltre i quarti delle FinalEight 2016/2017. I lupi di Sacripanti sono stati battuti da una Sassari che, all’inizio del match, aveva palesato più di qualche difficoltà nell’arginare gli attacchi biancoverdi.

Coach Sacripanti in conferenza stampa post partita dichiara:

“E’ stata una partita emozionate come le altre due di ieri. Purtroppo è andata male, c’è grande amarezza e delusione, ma anche grande orgoglio per esserci battuti come dei leoni fino all’ultimo nostro possesso. Sul finale l’interpretazione di non fare fallo è stata giusta perché non c’era bonus, ma il tiro ben costruito di Joe è andato male. Nulla da rimproverare ai miei giocatori, sono solo amareggiato per non aver capitalizzato nel terzo quarto. Spesso siamo stati bravi a ribaltare il punteggio e a negare ai nostri avversari i tiri da tre punti per buona parte della gara, abbiamo giocato male gli ultimi tre minuti. Non è una giustificazione, ma è un dato di fatto che arrangiarci con un solo lungo per la nostra tipologia di gioco è stato molto difficile. Dopo due falli di Fesenko abbiamo dovuto preservalo per il finale. Credo che la partita sia stata decisa da una serie di episodi. A livello tecnico tattico è stata una gara molto bella di due squadre che giocano una buona pallacanestro. Faccio i miei complimenti a Sassari che ha disputato un’ottima gara. Come ho detto ai miei ragazzi in spogliatoio sono orgoglioso di loro.”

(foto @scandonebasket)
Una parte dei tifosi irpini presenti oggi a Rimini.

Un pensiero poi lo dedica ai centinaia di tifosi che per tutta la durata del match hanno incitato i loro beniamini dagli spalti:

“Mi amareggia molto non giocare domani anche per i tifosi che ci hanno raggiunto numerosi e che ci dimostrano sempre il loro grande calore.”