Sacripanti presenta il match Sidigas-Manital



0
manital

Sacripanti presenta il match Sidigas-Manital Torino, allenata dall’ex Frank Vitucci. Intanto la Procura Federale convoca la Sidigas assieme ad altri club di serie A

A due giorni dal match contro la Manital Torino, coach Sacripanti tiene la consueta conferenza stampa di presentazione del match che vedrà i biancoverdi impegnati al Palaruffini domenica alle ore 18.15.

La Scandone, forte delle 12 vittorie consecutive, affronterà Torino che ha il solo obbligo di vincere per restare aggrappata alla serie A1. I piemontesi vengono da due vittorie consecutive e saranno alla ricerca della terza per riaprire definitivamente il discorso salvezza. La Manital ha cambiato molto durante l’anno, allenatore compreso. Infatti alla sua guida, dopo l’esonero di Bechi, c’è l’ex coach proprio della Sidigas, Frank Vitucci, che sembra aver dato nuova linfa alla sua squadra. La  Sidigas dal canto è alla ricerca della conferma del terzo posto, con un occhio sempre al risultato di Cremona impegnata contro la Vitasnella Cantù.

manital
Alex Acker (foto da scandonebasket.it)

Sacripanti analizza poi il momento della squadra e della situazione playoff. Tutti sono a disposizione del coach, compreso Acker che aveva svolto un lavoro ridotto nelle ultime settimane per riprendersi totalmente dall’infortunio. Proprio per il problema al ginocchio di Acker, il coach canturino ammette che la Sidigas monitora quotidianamente la situazione, in modo da essere pronta nel caso in cui serva un sostituto della guardia americana per affrontare al meglio i play-off. Sacripanti, però, non vuole stravolgere la formazione e la chimica che si è creata tra i giocatori in questi mesi: qualsiasi innesto, anche importante, dovrebbe essere disposto a fare la riserva di lusso in quanto questi giocatori hanno lottato per conquistare il posto nei playoff. La forza di questa squadra, lo si è visto più volte, è proprio la coesione del gruppo in campo e fuori.

E riguardo la questione infortuni, il coach loda il lavoro suo e dello staff per la gestione delle problematiche fisiche che hanno afflitto la squadra:

La squadra sta bene, cerchiamo di lavorare insieme a Barnabà gestendo al meglio le pause ed intensificando il carico atletico. A livello medico stiamo bene: Acker si è reinserito al 100%, dopo una fase passata a riposo, lo stesso vale per Green”.

Intanto la Procura Federale ha convocato la Scandone ed altre sette squadre di Serie A (Brindisi, Cantù, Caserta, Pistoia, Sassari, Torino e Varese) per quanto concerne la questione dei diritti d’immagine e di scouting.

Leggi anche