venerdì - 14 Agosto 2020

Aquilonia, coltivavano cannabis padre e figlia denunciati dai Carabinieri

Sono stati denunciati dai Carabinieri forestali padre e figlia di Aquilonia con l'accusa di produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti Aquilonia - I...
More

    Salernitana 2-0 Avellino, Coda e Improta decidono il derby

    Ultime Notizie

    Aquilonia, coltivavano cannabis padre e figlia denunciati dai Carabinieri

    Sono stati denunciati dai Carabinieri forestali padre e figlia di Aquilonia con l'accusa di produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti Aquilonia - I...

    Acqua e campagna elettorale, le considerazioni del comitato Aspettando Godot

    Il Comitato Acqua Bene Comune Avellino - aspettando Godot, esprime le sue considerazioni sulla crisi idrica e la campagna elettorale La mancanza di acqua di...

    Ferragosto sicuro, i Carabinieri intensificano i controlli

    “FERRAGOSTO SICURO”: IL COMANDO PROVINCIALE DEI CARABINIERI DI AVELLINO INTENSIFICA I CONTROLLI PER PREVENIRE I REATI E GARANTIRE SICUREZZA AI CITTADINI È scattato il dispositivo...

    Montemarano, domani in programma “Tarantella Mirabilis”

    MONTEMARANO (AVELLINO) RIPARTE DAL CARNEVALE: DOMANI (VENERDI 14 AGOSTO) “TARANTELLA MIRABILIS” RIFLETTORI SULL’EVENTO DEDICATO AD UNA DELLE TRADIZIONI PIU’ ANTICHE DELLA CAMPANIA MONTEMARANO (AV) - Montemarano riparte dalle...

    L’Avellino perde il derby all’Arechi, la Salernitana colpisce nel secondo tempo con Coda ed Improta aggiudicandosi la partita. Le pagelle del match

    [ads1]

    - Advertisement -

    Se c’era un modo in cui non si doveva giocare una partita di un tale peso specifico, o un derby nel particolare, probabilmente era proprio questo.
    La squadra di Novellino, con poche idee, subisce l’offensiva dei granata per tutti i 90 minuti, salvandosi nel primo tempo grazie alle prodezze di Radunovic.

    Nella ripresa il copione cambia poco, ma, probabilmente nel momento migliore dei biancoverdi, la Salernitana gela i lupi con Coda al 66′, e chiude i giochi all’89’ con un contropiede finalizzato da Improta, con la squadra irpina sbilanciata in avanti alla ricerca del pareggio.

    Una sconfitta pesante, che costringe l’Avellino a combattere per la permanenza in serie B anche nell’ultima partita contro il Latina, dove saranno assenti sia Djimsiti che Bidaoui (espulso nel finale).

    RADUNOVIC: 7

    Se c’è un motivo per cui il primo tempo del derby finisce in parità, questo ha un nome e un cognome: Boris Radunovic. Il portiere serbo tiene a galla l’Avellino dopo un primo assedio granata, al 35′ si supera su Sprocati.

    Radunovic, dubbio, Frosinone, derby
    Radunovic, migliore in campo per i lupi

    LASIK: 5

    Non è il suo ruolo e si vede: si fa saltare più volte, ma vuole compagnia e decide di far saltare anche tibia e perone di Sprocati sul finire del primo tempo. Innocente sulle due reti granata.

    MIGLIORINI: 6

    Coda si insidia tra le difese irpine peggio del ransomware che ha colpito mezzo mondo e prova a levare gli scudi insieme a Djimsiti. Reggono poco più di un’ora, poi l’inserimento di Coda è letale per la partita dei lupi.

    DJIMSITI: 6,5

    Anticipa tutti, anche Radunovic rischiando qualcosa servendo palla a Rosina al 14′. Resta il più attento nelle retrovie, per questo la notizia dell’ammonizione a dieci minuti dalla fine (che gli fa saltare l’importantissima gara col Latina) è ancora più terribile.

    PEROTTA: 5,5

    Ha un cliente scomodo come Rosina che è un’autentica spina nel fianco sinistro della difesa. Indossa i guantoni per maneggiarlo, ma qualche volta gli sfugge di mano.

    VERDE: 5

    L’ottimo Daniele, da sempre strenuo seguace del principe Filippo, decide di seguirlo anche nel ritirarsi dagli impegni pubblici ufficiali e sparisce dal campo.

    (46′ Bidaoui: 6)

    PAGHERA: 5

    Perde la sfida tra i diversamente dotati di capelli con Rosina e Zito che lo mettono in mezzo e spesso lo fanno girare a vuoto. Recupera qualcosa ad inizio secondo tempo.

    (58′ Moretti: 5)

    OMEONGA: 6

    Dinamicità e tecnica si perdono tra i muscoli di Minala per la prima mezz’ora, col tempo torna a salire e con lui anche l’Avellino.

    D’ANGELO: 5

    Nel derby di oggi serviva la grinta del capitano, che si vede solo quando reagisce alla provocazione e prende per il collo Perico. 

    (77′ Soumarè: s.v.)

    CASTALDO: 5,5

    In memoria dei vecchi tempi decide di non impensierire Gomis, ci prova solo ad inizio ripresa, ma il portiere della Salernitana dice di no.

    ARDEMAGNI: 4,5

    Assente: clicca qui per ulteriori informazioni.

    [ads2]

     

     

     

    Latest Posts

    Aquilonia, coltivavano cannabis padre e figlia denunciati dai Carabinieri

    Sono stati denunciati dai Carabinieri forestali padre e figlia di Aquilonia con l'accusa di produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti Aquilonia - I...

    Acqua e campagna elettorale, le considerazioni del comitato Aspettando Godot

    Il Comitato Acqua Bene Comune Avellino - aspettando Godot, esprime le sue considerazioni sulla crisi idrica e la campagna elettorale La mancanza di acqua di...

    Ferragosto sicuro, i Carabinieri intensificano i controlli

    “FERRAGOSTO SICURO”: IL COMANDO PROVINCIALE DEI CARABINIERI DI AVELLINO INTENSIFICA I CONTROLLI PER PREVENIRE I REATI E GARANTIRE SICUREZZA AI CITTADINI È scattato il dispositivo...

    Montemarano, domani in programma “Tarantella Mirabilis”

    MONTEMARANO (AVELLINO) RIPARTE DAL CARNEVALE: DOMANI (VENERDI 14 AGOSTO) “TARANTELLA MIRABILIS” RIFLETTORI SULL’EVENTO DEDICATO AD UNA DELLE TRADIZIONI PIU’ ANTICHE DELLA CAMPANIA MONTEMARANO (AV) - Montemarano riparte dalle...