Connect with us

Cronaca

San Sossio Baronia piange Giuseppe e Nicole

Avatar

Published

on

San Sossio Baronia: Forte è il dolore di chi resta. Una tragedia, quella di Giuseppe e la piccola Nicole, che ha colpito tutti noi

Il comune di San Sossio Baronia piange Giuseppe Pennacchio, 42enne e la piccola Nicole di soli sei anni, che vivevano nel torinese, precisamente a Orbassano.

Una gita, un viaggio il loro, tramutato in una grossa tragedia. Resta il dolore. Soltanto il dolore. Bruciati vivi in seguito ad un incidente, che è costato loro la vita.

Siamo sull’ autostrada Torino – Pinerolo, Giuseppe e Nicole viaggiano a bordo della loro Mini, una grossa passione di Giuseppe.

La macchina ha preso fuoco e si è trasformata in una trappola mortale, in un groviglio di lamiere incandescenti.

Un dramma interminabile, che si è consumato sotto gli occhi della moglie di Pennacchio, Consiglia La Malva. 

La donna lo seguiva a bordo di un’altra vettura, un’auto d’epoca, insieme all’altra figlia della coppia, di soli 4 mesi.

La maglia era diretta al castello di Macello per partecipare ad un raduno di Mini Minor.

La moglie, anche lei originaria della Baronia, ha riportato ustioni, avendo tentato di liberare il marito e la piccola. Ma non è riuscita a salvarli. Ora la donna é ricoverata sotto choc presso l’ospedale di Pinerolo.

San Sossio baronia

Nella foto, San Sossio Baronia

Nonostante l’intervento dei sanitari e dei vigili del fuoco, sfortunatamente, Giuseppe e la sua piccola non ce l’hanno fatta a sopravvivere.

Sul posto anche gli agenti della stradale, che hanno ricostruito la dinamica del tragico incidente.

Da una prima ricostruzione risulta che l’uomo, probabilmente, avrebbe accostato per cause incerte, ma poi avrebbe ripreso subito la marcia, ma una Toyota Yaris lo ha travolto, centrando il serbatoio dell’auto.

Leggi anche : Baronia: muore a 28 anni, proclamato lutto cittadino

Studentessa universitaria, laureata in Lettere curriculum Pubblicistica, presso l'Università degli Studi di Salerno. Scrivo per amore della scrittura. Chi scrive per passione (con la speranza di crearne una professione), si ritrova nella condizione di Don Chisciotte e nei panni di chi combatte una battaglia già persa. E alla fine vince.

Advertisement

Facebook

ZON.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Salerno n° 15/2015 del 21 dicembre 2015 Associazione Culturale Zerottonove - Via G. Nicotera, 36 - 84081 BARONISSI (SA) - CF. 95139060651 – P.I. 05386660657 www.zon.it - contatti@zon.it