Santiago Morero: «Non credo che i tifosi si allontaneranno proprio adesso»



0
Santiago Morero

«Era il mio desiderio ritornare ad Avellino, una piazza sempre affascinante nonostante i problemi della società» così il capitano dei Lupi, Santiago Morero

Stamattina, presso la sala stampa «Angelo Scalpati» dello stadio «Partenio-Lombardi», il capitano biancoverde Santiago Morero, fresco di rinnovo (leggi qui), ha tenuto una conferenza, la prima di questo insolito ritiro precampionato “fatto in casa”.

Queste le parole del difensore argentino: «Prima di tutto sono molto contento di essere di nuovo qui, era il mio desiderio ritornare ad Avellino. La società è un po’ difficoltà perché ci sono dei problemi, ma penso che i giocatori arriveranno e sicuramente faremo un buon gruppo. Io, da parte mia, cercherò di dare il mio contributo, sia sul campo che sotto l’aspetto umano.

Ho parlato con il direttore sportivo Di Somma e con il presidente Mauriello per la firma del contratto, subito abbiamo trovato l’accordo – ha proseguito Santiago Morero – La società purtroppo è un po’ bloccata, però io ho cercato di dare una mano. Se sono qua è perché credo ancora che la società possa risolvere questa situazione, anche mister Cinelli ci può dare una grande mano.

Chi viene deve sapere che è un momento molto particolare e deve capire che bisogna dare tutto e di più per questa maglia, perciò serve gente che vuole dimostrare e che ha voglia di lavorare. Avellino è sempre una piazza affascinante. Siamo un po’ in ritardo, ma il gruppo comunque alla fine lo faremo. Noi cercheremo di sopperire a ciò, sappiamo che non sarà un inizio facile perché è da poco tempo che ci alleniamo. Siamo in numero ridotto e in una condizione un po’ precaria, quindi dobbiamo lavorare sul piano tecnico ma soprattutto su quello fisico per trovare la condizione giusta.

L’anno scorso la situazione era peggiore, però quest’anno il campionato che affronteremo sarà più complicato – ha aggiunto Santiago Morero – Infatti ci sono 5 o 6 squadre quasi da Serie B, perché hanno allestito un organico importante».Santiago Morero

Queste le altre dichiarazioni salienti di Santiago Morero:

IGNOFFO – «Penso che il mister sia la persona giusta, perché comunque conosce la piazza. Ha voglia di dimostrare e di guadagnarsi un posto importante nel calcio. Tirerà fuori il meglio di noi. I suoi concetti più o meno sono simili a quelli di Bucaro, sulla linea difensiva stiamo facendo tutti i giorni dei lavori specifici che sono fondamentali».

DI PAOLANTONIO – «L’ho sentito, speriamo che possa ritornare. È un giocatore che l’anno scorso ha fatto bene, conosce l’ambiente, quindi penso che per la sua crescita sia importante restare qui».

BUCARO – «L’ho ringraziato per quello che ci ha dato. La sua è stata una decisione personale, che comunque va rispettata. Gli faccio un sincero in bocca al lupo per il suo futuro, sicuramente l’anno scorso ci ha dato una grossa mano. Speriamo si possa rimettere subito in gioco».Santiago Morero

DE CESARE – «L’ingegnere non l’ho sentito, ma mi hanno detto che sta lavorando tantissimo».

TIFOSI – «Ho seguito la loro manifestazione, quando si sono ritrovati in piazza. Per quello che abbiamo fatto l’anno scorso, tutti si aspettavano che magari quest’anno potesse essere diverso. Penso che debbano fare delle scelte, ma credo che alla fine ci accompagneranno perché so come sono fatti, quindi non credo che si allontaneranno proprio in questo momento. Quando vedranno che noi comunque faremo il nostro dovere, ci staranno vicini e ci seguiranno».

GLI APPLAUSI DEL PUBBLICO – «Senza dubbio mi hanno fatto tanto piacere, non me l’aspettavo. E poi non pensavo ci stesse così tanta gente all’allenamento. È una sensazione bellissima, che porterò per sempre con me».

Leggi anche