Sciopero: anche ad Avellino gli studenti sono scesi in piazza



0
avellino
foto UDS Avellino

Circa 400 studenti da tutta la provincia di Avellino sono scesi in piazza per “dare una scossa” alle istituzioni con uno sciopero

Nella mattinata di ieri in tutta Italia gli studenti sono scesi in piazza per ribadire con forza il loro sacrosanto diritto allo studio. Anche ad Avellino c’è stata una manifestazione promossa dai ragazzi dell’Unione degli Studenti di Avellino.

I circa 400 giovani si sono mossi in corteo da Piazza d’Armi fino a Piazza Libertà. Arrivati nella piazza si sono intrattenuti con interventi mirati e musica dal vivo.

Oggetto della manifestazione pacifica è stata la totale mancanza di chiarezza sulla legge 107, in particolare sull’alternanza scuola-lavoro, cui il nuovo governo ha promesso cambiamenti tempestivi, che però non si sono ancora visti.

avellino
foto UDS Avellino

Inoltre manca, sempre secondo gli studenti, chiarezza sulla nuova formula dell’esame di Stato, che entrerà in vigore in questo anno scolastico.

Ma i ragazzi hanno manifestato anche per chiedere pronta risoluzione dei numerosi problemi che affliggono l’apparato scolastico provinciale, uno su tutti l’edilizia, con il caso-Mancini che è da tempo al centro di forti polemiche.

E’ da notare la buona partecipazione all’iniziativa. Gli studenti vogliono risposte da parte delle istituzioni, a livello nazionale e provinciale. Queste però non sono arrivate, né da fonti del governo, né da parte degli organi provinciali. Neanche la stampa è sembrata attenta a ciò che è successo ieri.

Speriamo che la voce degli studenti non passi in secondo piano, perché hanno posto domande fondate cui una risposta è d’obbligo. Il loro messaggio è chiaro. “Serve una scossa” è stato lo slogan della manifestazione. Le istituzioni non possono voltare la faccia dall’altra parte. E neanche l’informazione.

 

Leggi anche