sabato - 8 Agosto 2020

Maraia: “Discussione alla Camera sull’Alto Calore, si intervenga”

Questa mattina il deputato del Movimento 5 Stelle Generoso Maraia ha discusso la sua interpellanza sulla gestione del servizio idrico da parte dell'Alto Calore  "Ho...
More

    Serino, dibattito sul referendum al Circolo “Berlinguer”

    Ultime Notizie

    Maraia: “Discussione alla Camera sull’Alto Calore, si intervenga”

    Questa mattina il deputato del Movimento 5 Stelle Generoso Maraia ha discusso la sua interpellanza sulla gestione del servizio idrico da parte dell'Alto Calore  "Ho...

    Bisaccia, al Castello Ducale l’esposizione di Dina Pascucci

    Dall’8 al 31 agosto la mostra d’arte “Psyché” di Dina Pascucci presso il Castello Ducale del Comune di Bisaccia. Inaugurazione domani alle 18.30 Sabato 8...

    Laceno, sabato e domenica Dog Days

    Organizzata dall'Associazione People Love Laceno prende il via domani la prima edizione dell'evento Dog Days Piazzetta Residence Laceno - "Dai una zampata alla tua vita"...

    Torrioni senza medico di base, l’Asl: “Nessuna carenza”. La replica del sindaco

    Dopo la nota a firma del comune di Torrioni riguardo la carenza di medici di base nel territorio comunale, arriva la smentita da parte...

    Si terrà alle 17.30 di questo pomeriggio un dibattito sul Referendum Costituzionale del 4 dicembre presso il circolo “Berlinguer” di Serino

    [ads1]

    - Advertisement -

    Serino ancora protagonista nella propaganda referendaria.

    “L’incontro di Sabato 26 novembre, alle ore 17:30, presso i locali del Circolo GD-PD “E. Berlinguer” di Serino, sarà l’occasione per confrontarci sul tema della riforma costituzionale, oggetto dell’appuntamento referendario del 4 dicembre.

    Consapevoli che il Partito Democratico è una comunità plurale e dinamica, in cui coesistono visioni diverse e approcci variegati, ho voluto promuovere, in qualità di Segretario di Sezione, un incontro in cui le ragioni del SI e del NO, possano dialogare per trovare sintesi e fare chiarezza agli elettori disorientati e bombardati dagli slogan.” REFERENDUM, serino

    Dichiara Antonio De Feo, che continua:

    “L’appuntamento sarà l’occasione per ragionare di Costituzione, di Riforme e delle sfide che ci attendono nel futuro, consapevoli che il tempo che ci sta dinanzi sarà difficile da comprendere ed enigmatico da interpretare, per cui è necessario ascoltare i segni e le ansie di tutti, in quanto non esiste ragione che non possa essere legittimamente portatrice di verità.

    Per tale ragione è importante recarsi alle urne il 4 dicembre, anche se non serve raggiungere un quorum, perché è dovere di ogni cittadino pretendere parte ai cambiamenti del proprio Paese, per essere protagonisti attivi e consapevoli delle sfide future in un tempo ragionevolmente contraddittorio.”

    “L’importanza di fare rete, costruire ponti ed abbattere muri è lo spirito che anima quest’iniziativa. Per questo l’Associazione IDEA Irpinia ci ha tenuto a co-organizzare questo evento con altri soggetti impegnati, da sempre e in prima linea, nella tutela e nella promozione dei principi democratici che animano quotidianamente la nostra azione sociale, politica e culturale.”

    Così Marcello Rocco, Coordinatore dell’Associazione IDEA Irpinia e dirigente nazionale del PD, che prosegue:

    “Il confronto, anche aspro all’occorrenza, rappresenta senza ombra di dubbio un momento di crescita. Con questo spirito continueremo a promuovere, a Serino e in Irpinia, momenti del genere per rispondere, con la cultura del dialogo e della tolleranza, a tutti coloro che, nel nostro Paese, pensano d’imporre la propria idea attraverso la vessazione, l’intimidazione e lo sberleffo di tutti coloro che legittimamente la pensano in modo diverso.”

    “L’ANPI ringrazia tutti i soggetti attivi in questa manifestazione e auspica che in questi ultimi giorni di campagna referendaria, ci siano simili iniziative che favoriscano la partecipazione popolare e la conoscenza delle ragioni del SI e del NO”.

    Spiega il Presidente dell’ANPI Avellino Giovanni Capobianco che aggiunge:

    “A noi non piacciono comizi strillati e manifestazioni di arroganza tipiche del Governo e anche di altri soggetti politici, ma preferiamo il confronto per far crescere di più la coscienza civica del Paese. Saremo impegnati a difendere la posizione del NO e forti delle nostre ragioni ci auguriamo un confronto civile e utile anche perché il confronto civile è segno di una democrazia vitale e non malata come si sta dimostrando quella attuale in questa campagna elettorale.”

    [ads2]

    Latest Posts

    Maraia: “Discussione alla Camera sull’Alto Calore, si intervenga”

    Questa mattina il deputato del Movimento 5 Stelle Generoso Maraia ha discusso la sua interpellanza sulla gestione del servizio idrico da parte dell'Alto Calore  "Ho...

    Bisaccia, al Castello Ducale l’esposizione di Dina Pascucci

    Dall’8 al 31 agosto la mostra d’arte “Psyché” di Dina Pascucci presso il Castello Ducale del Comune di Bisaccia. Inaugurazione domani alle 18.30 Sabato 8...

    Laceno, sabato e domenica Dog Days

    Organizzata dall'Associazione People Love Laceno prende il via domani la prima edizione dell'evento Dog Days Piazzetta Residence Laceno - "Dai una zampata alla tua vita"...

    Torrioni senza medico di base, l’Asl: “Nessuna carenza”. La replica del sindaco

    Dopo la nota a firma del comune di Torrioni riguardo la carenza di medici di base nel territorio comunale, arriva la smentita da parte...