mercoledì - 14 Aprile 2021

Montella, nessun nuovo caso di positività nel comune

*AGGIORNAMENTO COVID-19* Montella, mercoledì 14 aprile 2021. Cari concittadini, contrariamente a quanto comunicato dagli organi di stampa nei giorni scorsi, nessun nuovo caso positivo è stato...
More

    Serino, portiere salvato dal defibrillatore

    Ultime Notizie

    Attimi di paura allo stadio Mariconda, dove ieri sera il portiere del Rizla Group di Serino ha rischiato di perdere la vita in seguito ad un malore in campo

    [ads1]

    - Advertisement -

    Sono servite cinque scariche del defibrillatore semiautomatico per far ripartire il cuore di Raffaele Trombetta, trentenne con la passione per il calcio.

    Ieri sera poco prima delle 19 il ragazzo si è recato regolarmente allo stadio Mariconda, per il primo dei tre allenamenti settimanali con la squadra del Rizla Group Serino, quando improvvisamente è stato colto da un malore.

    Era al suo terzo giro di campo quando Raffaele, arrestando la sua corsa, ha richiamato l’attenzione dei compagni «Mi sento male» è riuscito a dire portandosi la mano destra al cuore prima di accasciarsi al suolo.

    Tanta la paura tra i compagni di squadra, i dirigenti e i tecnici presenti sul campo. Durante quei momenti di panico generale però, per fortuna, sono scattate subito le chiamate ai soccorsi.

    Contemporaneamente gli amici più competenti, tenendo i nervi ben in saldo, hanno preso in mano la situazione cercando di rianimare il portiere. Hanno così effettuato una serie di massaggi cardiaci seguiti dalla respirazione artificiale nell’attesa dei soccorsi.

    Tempestivo è stato l’arrivo sul posto della Misericordia di Serino e del 118 di Solofra. Medici e sanitari dopo aver constatato l’arresto cardiocircolatorio, hanno deciso di far ricorso al defibrillatore semiautomatico che ha prodotto l’effetto sperato

     «Dopo cinque scariche e terapia medica, siamo riusciti a rivitalizzare il cuore di Raffaele che al nostro arrivo dava pochissimi impulsi. Per fortuna siamo arrivati in tempo. Fosse trascorsa un’altra manciata di minuti, i danni sarebbero stati irreversibili»

    ha confidato Filomeno Perna, autista e soccorritore del 118 tranquillizzando così gli amici di Raffaele.

    Rizla Group Serino
    Il logo del Rizla Group Serino

    Il portiere è stato poi trasportato all’ospedale Moscati di Avellino, dove nella serata ha ripreso conoscenza rassicurando familiari e amici

    «Non è la prima volta che siamo costretti ad intervenire su un campo di calcio, ed è per questo che rivolgo un appello alle società, alle amministrazioni comunali e agli stessi calciatori affinché in ogni stadio ci sia un defibrillatore. Con meno di mille euro è possibile salvare vite umane. Il suo utilizzo è semplicissimo. Da parte nostra siamo disponibili ad impartire lezioni in maniera gratuita a tutti, persino recandoci sui campi di calcio».

    L’appello dei sanitari del 118 risuona forte, basta poco per prendere in contropiede gli scherzi che il cuore a volte riserva anche a giovani atleti allenati e sottoposti regolarmente e visite mediche. Appena quattro giorni fa l’intervento tempestivo del tecnico federale Carmine Giuliani, ha salvato la vita ad un sedicenne della Berretti dell’Avellino prima dell’arrivo dei soccorsi

     «Prima del divertimento, su ogni campo di calcio, è giusto che venga messa al primo posto la prevenzione».

    [ads2]

    Latest Posts