Serino, non solo Rocco lascia Articolo Uno – Mdp



0
serino

A Serino non solo Marcello Rocco lascia Articolo Uno – Mdp per confluire in “Be”, ma tanti altri che chiedono comunque a Todisco di occuparsi delle reti idriche 

La settimana scorsa Marcello Rocco aveva dichiarato i motivi della sua fuoriuscita da Articolo Uno -Mdp, creando un nuovo soggetto politico con i compagni di Serino: “Per noi compagni di Serino, l’impegno politico continuerà attraverso “Be”, Associazione Politico-Culturale Enrico Berlinguer mentre, i numerosi attivisti di Avellino città e dei comuni della provincia, avranno a loro disposizione l’Associazione “IDEA Irpinia” che ha tra i suoi principali obiettivi la tutela e la promozione della nostra terra”.

La nota stampa continua rivolgendo soprattutto a Francesco Todisco i rammarichi di un partito che non coinvolge tutti. “Non siamo interessati a polemiche sugli Organi di informazione ma ci teniamo ad evidenziare che questa scelta non è di un singolo, ma di una moltitudine di compagni, composta da donne e uomini, che hanno sempre profuso il loro impegno in maniera appassionata e disinteressata.

I personalismi emersi un minuto dopo la costituzione del nuovo Soggetto politico ed i continui tentativi di emarginare chiunque non facesse parte dei vari “cerchi magici” che via via si sono formati in questo “nuovo” contenitore, ci hanno indotto prima a non partecipare agli incontri provinciali e, successivamente, a non prendere parte al tesseramento. Atti politici mai presi seriamente in considerazione.serino

Ai vari colloqui avuti non sono mai seguiti fatti, solo prese in giro!

Citiamo un solo episodio, tra i tanti, che ci ha fatto riflettere, riguardante la formazione del movimento giovanile di Articolo Uno. Ebbene, non siamo stati neanche interpellati se qualche giovane della nostra sezione o anche di altro comune, a noi vicino, fosse stato interessato a partecipare alle varie iniziative svoltesi. Uno schiaffo per noi che, per fortuna, possiamo contare tra le nostre fila giovani e giovanissimi seriamente impegnati sul territorio.

A Todisco diciamo solo che la proposta di ammodernamento delle reti idriche attraverso l’utilizzo dei Fondi Europei 2014-2020 fatta da Marcello Rocco nella sua relazione in occasione dell’assemblea fondativa del partito di D’Alema, presso la sede di Via Carlo del Balzo, in data 3 Maggio c. a., e ribadita nelle settimane e nei mesi a seguire è la strada giusta. Pertanto speriamo che tale proposta, contenuta nella mozione presentata nell’ultima seduta del Consiglio regionale, venga supportata e portata avanti seriamente e non solo per fare degli spot sulla pelle di tanti irpini che stanno vivendo il dramma dell’emergenza idrica.

Ai compagni di MDP auguriamo, sinceramente, il meglio, consapevoli che il rancore non costruisce niente di bello e utile ma anzi distrugge tutto quello che si ha intorno”.

 

Leggi anche