Sforamenti sulle soglie di smog, Benevento e Avellino in testa



0

Legambiente analizza gli sforamenti sulle soglie di smog: Benevento e Avellino le città campane più inquinate. Salerno è ancora nella norma, ma come fidarsi delle sue centraline inefficienti?

Anche quest’anno, Legambiente ha reso noti i dati degli sforamenti sulle soglie di smog, rilevati nei principali Capoluoghi di Provincia italiani. I risultati? Solo in Campania, il 44% delle centraline urbane sfora le soglie limite: sia a Benevento che ad Avellino tutte le centraline hanno superato il limite dei 35 giorni.

Nel 2014, Benevento ha registrato 77 giorni di superamento, Avellino 69 e Caserta 45; Napoli si attesta sui 40. Il dato allarmante, tuttavia, è che dall’inizio del 2015 Benevento e Napoli hanno già registrato 11 superamenti.

sforamenti sulle soglie di smog

Salerno sembra essere, invece, ancora salva: gli sforamenti sulle soglie di smog registrati sono nella norma, ma la situazione delle centraline non è per niente felice, ed è da molto tempo che si parla della necessità di un loro efficientamento e rafforzamento per monitorare opportunamente l’aria.

Ma qual è il vero problema? La fonte primaria dell’inquinamento atmosferico è il trasporto su strada: i motori sono sì diventati meno impattanti, ma resta che il trasporto pubblico è peggiorato, e con esso le abitudini dei cittadini: in aumento il numero di consegne a domicilio, l’utilizzo dei trasporti su gomma, ecc.; seconda grande fonte d’inquinamento è poi il riscaldamento domestico (troppe caldaie a gasolio).

Secondo Giancarlo Chiavazzo, responsabile scientifico di Legambiente Campania, “occorre un cambio di rotta veloce, nelle abitudini di noi tutti ma ancor più nella pianificazione politica, occorre interrompere questa dipendenza dai combustibili fossili puntando in modo concreto su fonti energetiche rinnovabili; investire nella riqualificazione energetica degli edifici, garantendo una riduzione nelle emissioni dagli impianti di riscaldamento“.

La Campania è la nostra Regione, e il problema dell’inquinamento non è lontano come potremmo pensare: varrebbe la pena riflettere su questa nuvola grigia, che paghiamo con la nostra salute. Ma come evitare il problema, se nessuno prova ad aggirarlo?

Leggi anche