Si rinnova l’antica tradizione de “La Juta a Montevergine”



0

Ospedaletto d’Alpinolo ospiterà, dal 10 al 12 settembre, la XVII edizione de “La Juta a Montevergine”. Tre giorni dedicati alla fede, alle tradizioni popolari e all’enogastronomia locale

Il comune di Ospedaletto d’Alpinolo si prepara ad ospitare la XVII edizione de “La Juta a Montevergine”, organizzata in collaborazione con l’Associazione culturale Chilli Band. Una grande festa popolare, dal 10 al 12 settembre, che sarà l’occasione per celebrare non solo il culto mariano, ma anche le tradizioni e l’enogastronomia locali.

Si comincia giovedì 10 settembre. Durante il pomeriggio sarà possibile partecipare a corsi di danza popolare, visitare botteghe artigianali e degustare prodotti tipici locali. La sera sarà di scena, in piazza Umberto I, il concerto dei Kiepò, compagnia di musica popolare del Cilento e del Sud Italia.

La Juta a Montevergine
Il santuario di Montevergine

Si prosegue, venerdì 11 settembre, sempre all’insegna della musica e dell’enogastronomia. Da segnalare la tradizionale sfilata dei cavalli e dei carrettoni addobbati a festa provenienti dai paesi vesuviani e la successiva premiazione del migliore. La serata sarà animata dall’evento “La Notte della Juta”, musica tutta la notte con Nando Citarella & i Tamburi del Vesuvio, ‘O LioneI SanacoreRareca Antica e Valerio Ricciardelli. A seguire si svolgerà il pellegrinaggio in massa, attraverso la strada antica, da Ospedaletto fino al Santuario della Madonna di Montevergine.

L’ultima giornata, il 12 settembre, si aprirà con la Marcia della Pace, fortemente voluta dal sindaco Antonio Saggese, cui seguirà la Santa Messa celebrata dall’abate Riccardo Guariglia nel Santuario. Ancora danze, musica e degustazioni fino al concerto conclusivo che vedrà esibirsi “La Juta a Montevergine”, orchestra delle Tammorre e putipù, composta dal direttore Mimmo Maglionico insieme ad Alfio Antico, Carlo Faiello e Sara Tramma.

Un’antica tradizione che si rinnova da più di otto secoli quella de “La Juta a Montevergine”, il pellegrinaggio verso il più noto e venerato santuario mariano della Campania che in molti, fedeli e non, effettuano ogni anno.

Leggi anche