Solofra Film Festival ecco il programma

83
solofra film festival

È stato presentato su Radio Raffaella Uno il programma del Solofra Film Festival. L’evento alla nona edizione si terrà il 24 e 25 aprile

Torna per il nono anno consecutivo il Solofra Film festival, in programma  nella cittadina irpina il 24 ed il 25 aprile prossimi.

Il progetto del Solofra Film Festival nasce dalla passione per il cinema del regista Federico Curci, che unita alla volontà di un gruppo di ragazzi di una piccola frazione di Solofra, nel 2006 diedero vita ad un Film amatoriale, proiettato il 28 Aprile dello stesso anno nel Teatro del Centro A.S.I di Solofra, dove il Direttore Pasquale Gaeta volle premiare il regista ed il suo impareggiabile cast con una targa “La Manovella D’oro” battezzando la prima edizione del Festival. Nello stesso anno nasce ufficialmente l’associazione culturale “I corti di Solofra” presieduta da Federico Curci, e vede il Festival trasformato in un vero concorso di cortometraggi dedicato ad autori sia italiani che stranieri.

Il programma dei due giorni dell’evento cinematografico è stato presentato su Radio Raffaella Uno. Erano presenti alla presentazione il direttore artistico Federico Curci, il responsabile di sala e rapporti con le scuole Alfonso Sammarco, la responsabile della casa editrice “Il solofra-Papavero”, Michele Mari e Maurizio Venturiero che faranno parte della giuria tecnica di quest’anno.

Il Solofra Film Festival è un trampolino di lancio per tutti gli autori che vogliono farsi conoscere al grande pubblico. Ogni anno vengono presentati cortometraggi d’eccellenza che analizzano il cambiamento della società. Durante la presentazione del programma il direttore artistica ha voluto ricordare che negli anni passati hanno partecipato paesi come: Spagna, Francia, Lussemburgo, Polonia, Germania. Australia. Anche Alfonso Sammarco ha sottolineato l’importanza dell’evento in quanto internazionale, ma soprattutto il valore affievolito tra lo spettatore e il cinema.

Donatella De Bartolomeis ha ricordato la fiera del libro, che si terrà a Manocalzati il 7-8-9 Maggio 2015 presso il Castello di San Barbato. Orgogliosa dell’evento, la responsabile della casa editrice “Il Papavero”, ribadisce come la fiera (nata nel 2010) abbia l’obbiettivo di fare cultura così come il Festival, una culturche non sia astratta ma che sia presente nel sociale. Il giovane Filmmaker, Maurizio Venturiero, invece, ha voluto ricordare, che ci dovrebbe essere anche da parte dei produttori un interessamento per queste manifestazioni, dovrebbero vedere che ci sono registi in Italia che si danno da fare e fanno prodotti di qualità. In festival come il Solofra Film ci sono molti generi, anche fatti da italiani. Autori che vanno contro a certi criteri di commerciabilità che c’è qui in Italia, cioè fare solo la commedia. E questi autori devono essere valorizzati.

Michele Mari ha voluto sottolineare la bravura di questi autori nel dovere descrivere una problematica sociale in quindici minuti: “I corti che abbiamo visionato sono tutti di un grande livello tecnico e di contenuto. Il tema che ha accomunato questi film è soprattutto quello delle relazioni tra le persone. In un mondo come il nostro, che passa attraverso una comunicazione rapida, veloce, in tempo reale, che sta frantumando quello che è un aspetto del nostro essere animali del nostro essere viventi che è quello del rapporto fisico.”

Questo è il programma della due giorni:
solofra eventoVenerdi 24
Ore  15.30  Il cinema in radio “Patriae” di Federico Curci
“Patriae” è un intervista, o meglio, un viaggio intrapreso dal protagonista che, attraverso i suoi racconti, ci parla del cambiamento  che dal dopoguerra ad oggi ha avuto il suo paese: Solofra.  Ma questo viaggio rappresenta anche  il cambiamento dell’Italia.

Ore  18.00  Racconti in radio “La sensibilità del cinema” 
di Federico Curci  – legge Mariagrazia De Stefano
“La sensibilità del cinema” è un racconto breve che ironizza sui produttori cinematografici che vogliono solo film commerciali e un pubblico sempre più addomesticato
“Non ti lascerò” di Gerardo Pepe – Legge Adriano De Stefano
“Non ti lascerò” è un racconto breve che parla della  violenza  e del fanatismo più assurdo, ma che  nulla può nei confronti di un’amicizia forte, sana, che va ben oltre gli interessi personali.
Radioraffaellauno sui 104.7 mhz / 87.5 mhz.
In streaming sul sito www.radioraffaellauno.com
Sabato 25
Ore  20.00  Proiezione cortometraggi “in concorso” Sala Archi
Complesso Santa Chiara Solofra (AV)