domenica - 9 Maggio 2021

Ariano, Franza riunisce il Comitato dei Sindaci

Il Sindaco di Ariano Irpino Enrico Franza riunisce il Comitato di Rappresentanza dei Sindaci per l’Ambito Territoriale dell’Asl Enrico Franza, il Sindaco di Ariano Irpino,...
More

    La storia di Antonio Muscaritolo raccontata al Mancini

    Ultime Notizie

    Appuntamento previsto per questa mattina alle ore 10.30 presso il Liceo Scientifico Mancini di Avellino, dove l’autrice del libro “All’alba saremo liberi”, Deborah Muscaritolo, incontrerà gli alunni e leggerà in maniera teatralizzata alcuni passi del suo libro, aiutata da due attori

    [ads1] Deborah Muscaritolo è depositaria di un bagaglio culturale e di una storia familiare davvero importante e denso, che per questo decide di condividere con tutti coloro i quali hanno interesse ad indagare sulla Shoah, la cui giornata è fissata nella memoria collettiva nel giorno del 27 gennaio.

    - Advertisement -

    Proprio in occasione di tale ricorrenza Deborah sta dando voce ai ricordi e ai racconti del nonno paterno, testimone e sopravvissuto del KZ Dora Mittelbau, un campo di lavoro situato nella regione tedesca della Turingia. Tale luogo fu, e rimane tuttora, un Lager poco conosciuto ma di grande importanza. All’interno delle gallerie sotterranee della collina Kohnstein presso cui si trova, infatti, avveniva la costruzione delle bombe V1 e V2, diretta, tra gli altri, dall’ingegnere Von Braun durante la seconda guerra mondiale. Migliaia di civili e militari di varie nazionalità vi furono deportati per lavorare alla fabbricazione dei missili in condizioni disperate e la maggior parte di essi morì per questo.

    muscaritolo
    Antonio Muscaritolo, nonno paterno dell’autrice, fu arrestato durante il servizio militare e deportato al Dora. Lavorò come muratore nelle gallerie sotterranee, all’interno delle quali vedeva le bombe uscire pronte per il lancio.
    Dopo sessant’anni di silenzio e di dolore soffocato egli ha deciso di raccontare la sua esperienza, che l’autrice ha riportato per evitare che quanto accaduto non cada nell’oblio. La storia narrata assume una certa particolarità non solo per l’importanza storica che riveste ma anche per gli episodi toccanti e i colpi di scena che la caratterizzano.

    Appuntamento imperdibile dunque tra poco presso il Liceo Scientifico Mancini di Avellino: NON DIMENTICHIAMO!

    [ads2]

     

    Latest Posts