Ennesimo suicidio in Irpinia, una madre di 45 anni si lancia dal ponte



0
irpinia

La donna era una 45enne e prima di buttarsi dal ponte dell’Ofantina che collega i Comuni di Montemarano e Volturara, aveva lasciato la sua auto a 400 metri di distanza

Marina G. era una mamma ed una insegnante di 45 anni che si spera sia l’ultima di una lunga serie di suicidi che attanagliano l’Irpinia da anni. Ieri è morta dopo essere volata giù dal ponte dell’Ofantina che collega Montemarano a Volturara. La tragedia su cui  indagano i Carabinieri per accertare le cause del decesso e sul perché del tragico, folle gesto di Marina. La donna aveva parcheggiato a circa 400 metri di distanza la sua vettura. Poi aveva camminato a piedi lungo l’Ofantina, intorno alle 18.40 ha fatto il volo giù dal viadotto.

A dare l’allarme a carabinieri, 118 e vigili del fuoco un automobilista in transito sull’Ofantina che l’avrebbe vista lanciarsi giù. I Vigili del fuoco hanno recuperato il corpo della povera donna e lo hanno portato all’Ospedale Moscati di Avellino. Dolore e sconforto tra amici, conoscenti e parenti della 45enne di Avellino. Aveva un movente per compiere l’insano gesto perché 15 anni fa era sul balcone della sua casa ad Avellino, in via Piave, aveva tra le braccia il suo primogenito, un bimbo di 4 mesi, le scivolò ed il piccolo cadde giù.

 

Leggi anche