Taccone sbotta: «Ma che devo dire ancora? State tranquilli, è tutto ok»



0
Taccone

Contattato da un’emittente irpina, ha rilasciato poche dichiarazioni. Il patron Taccone, poi, ha disdetto una conferenza che aveva annunciato per le 12.30

Il presidente Walter Taccone, contattato telefonicamente dalla redazione di Prima Tivvù dopo la pubblicazione del comunicato riguardo l’iscrizione dell’U.S. Avellino al prossimo campionato di Serie B, ha risposto in maniera seccata alle domande dei giornalisti, che volevano qualche delucidazione in merito, glissando l’argomento.

«Ho fatto un comunicato stampa, per cortesia, ma che devo dire ancora? Adesso abbiamo finito di scriverlo, siamo stati abbastanza chiari, vi prego. State tranquilli, è tutto ok» ha dichiarato il patron Taccone, che ha disdetto una conferenza che aveva annunciato per le 12.30.

Riproponiamo la nota ufficiale della società, apparsa sul sito del club biancoverde nella tarda serata di ieri:

«In merito alle notizie riportate da diversi organi di informazione relativamente a un rischio di iscrizione da parte dell’U.S. Avellino al prossimo campionato di serie B, la società intende precisare quanto segue:Taccone 

– È stato regolarmente presentato un ricorso avverso alla prima decisione della Co.Vi.So.C., in cui sono state specificate le ragioni per le quali, a detta di questa società, la fideiussione aveva tutti i criteri per essere accettata.

– È stata presentata, in maniera disgiunta dal ricorso, una nuova fideiussione di 800mila euro, emessa da un istituto che ha provveduto a inviarla direttamente, via PEC, alla Co.Vi.So.C., entro le ore 19.00, come stabilito dai termini. Una copia di questa fideiussione, il cui premio è stato regolarmente corrisposto dal club all’istituto mediante bonifico bancario stesso questo pomeriggio, sarà in possesso di questa società nella giornata di domani. Si precisa che l’Avellino ha inviato una comunicazione via PEC alla Co.Vi.So.C., in cui ha anticipato la sottoscrizione della fideiussione e le modalità di invio telematico della stessa.

– Considerati i tempi ridottissimi, questo club ha fatto l’impossibile per garantire la presentazione di una fideiussione, tra le poche che si è riusciti a produrre, optando per la migliore soluzione tra quelle disponibili. 

– Inoltre, la società sta verificando la possibilità di produrre, nelle prossime ore, una terza fideiussione più performante rispetto ai criteri stringenti della Figc».

Leggi anche