mercoledì - 28 Ottobre 2020

Avellino, dimessi oggi madre e figlio 15enne. Erano risultati positivi al Covid

Una buona notizia in Provincia di Avellino per quanto riguarda i casi di positività al Coronavirus. Sono stati dimessi due pazienti Questo pomeriggio è stato...
More

    Video – Tappa all’Accademia del Taekwondo di Atripalda

    Ultime Notizie

    Avellino, dimessi oggi madre e figlio 15enne. Erano risultati positivi al Covid

    Una buona notizia in Provincia di Avellino per quanto riguarda i casi di positività al Coronavirus. Sono stati dimessi due pazienti Questo pomeriggio è stato...

    Montoro, altre 4 persone risultate positive al Coronavirus

    Sale il numero dei casi di positività al Coronavirus. A comunicarlo è stato lo stesso primo cittadino del Comune di Montoro Montoro - "Altri quattro...

    Moscati, un altro positivo al Coronavirus deceduto oggi

    Sale ancora il numero dei decessi di persone positive al Coronavirus in Provincia di Avellino l'ultimo in ordine di tempo un 66enne di Quindici È...

    Rsa Volturara Irpina, Manganaro: isolamento contatti e screening personale

    Il sindaco di Volturara irpina Nadia Manganaro comunica che è stato prontamente disposto isolamento contatti, screening in corso su personale ed ospiti della Rsa....

    La truppa di Zon fa la prima tappa del suo viaggio nello sport ad Atripalda, precisamente nell’Accademia del Taekwondo capitanata dal Maestro Gianluca D’Alessandro

    Il Maestro Gianluca D’Alessandro ci ha aperto le porte della sua Accademia del Taekwondo di Atripalda, facendoci immergere nel momento più importante e formativo dello sport: l’allenamento.

    - Advertisement -

    Maestro D'Alessandro, Accademia del Taekwondo
    Maestro D’Alessandro, Accademia del Taekwondo

    Sin dall’ingresso si respira aria di casa: genitori che chiacchierano amorevolmente e aspettano pazienti la fine della lezione; ragazzini felici che si aiutano l’un l’altro nell’allenamento e altri che invece non fanno altro che litigare. In realtà ciò che si nota sin da subito è l’ordine: i bambini con le divise, tutti rigorosamente scalzi, che ascoltano interessati e incuriositi i consigli del Maestro che, dopo anni di esperienza, ha acquisito un metodo efficace per attirare l’attenzione anche dei bambini più discoli. Ciò che tiene buoni questi ragazzini è la disciplina, il rispetto delle regole, il fatto che uno sport come il Taekwondo si fondi su di essa e senza tale prerogativa non potrebbe essere svolto. Dopo aver osservato un po’ l’ambiente veniamo attirati dal Maestro che comincia la sua lezione, mettendo letteralmente in riga tutti e facendoli esercitare. Orgoglioso dei suoi discepoli il Maestro ci permette di riprenderli e, tra un calcio in aria e una corsetta, riusciamo ad intervistarlo. Da lui, che nel Taekwondo ci è nato, vogliamo conoscere la storia di questo sport e alla domanda “Come è arrivato questo sport in Irpinia” pieno di orgoglio ci risponde in questo modo:

    Il Taekwondo è uno sport che nasce nel 1955 in Corea e approda in Italia nel 1965 grazie ai maestri Park Sun Jae, Park Young Ghil, Park Chun Ung ed oggi, dopo 30 anni, il Taekwondo in Italia è in continua ascesa con oltre 350 società e 14000 tesserati. Ad Avellino è arrivato per volere di mio padre che, nel 1973, quindi oltre 40 anni fa, ha fondato diverse palestre nella provincia di Avellino. La prima palestra fu aperta proprio ad Atripalda, dove c’era una discoteca chiamata Il terzo mondo ed è lì che ha avuto inizio l’avventura ed è nata la prima scuola di Taekwondo in Irpinia. Io ormai sono il direttore tecnico di questa realtà da circa 15 anni, da 5 siamo qui in questa struttura di Atripalda; abbiamo un vivaio di circa 130 ragazzi, quindi una cifra importante; tanti atleti, tantissimi risultati, sia a livello nazionale che internazionale. Vorrei ricordare che siamo l’unica scuola irpina ad aver indossato la maglia azzurra, un primato questo che ci fa onore. Questo fine settimana saremo impegnati ai campionati italiani cadetti, che quest’anno si terranno qui in Campania, a Scafati, con quattro atleti: due che rappresentano le nuove leve, Roberto Carenza che gareggerà nella categoria -59kg e Carmine Genovese, che è uno degli atleti più piccoli della categoria juniores, in quanto nato appena nel 2001 e che gareggerà nella categoria -63kg; per poi passare ai nostri atleti di punta, i veterani, che sono Christian Capone ed Erminio Pilunni, atleti che hanno vinto campionati sia a livello nazionale che internazionale e non hanno bisogno di presentazioni. Noi ovviamente ci auguriamo di portare qualche risultato non solo per il Taekwondo ma per tutto lo sport irpino.”

    Accademia del Taekwondo di Atripalda
    Allieve Accademia del Taekwondo

    Queste le parole di uomo che ha fatto della passione la sua ragione di vita e il proprio lavoro. Lo abbiamo lasciato ai suoi ragazzi, al suo lavoro, nella sua Accademia, con la speranza di tornare presto a raccogliere parole piene d’orgoglio per le vittorie che di sicuro non mancheranno.

    Latest Posts

    Avellino, dimessi oggi madre e figlio 15enne. Erano risultati positivi al Covid

    Una buona notizia in Provincia di Avellino per quanto riguarda i casi di positività al Coronavirus. Sono stati dimessi due pazienti Questo pomeriggio è stato...

    Montoro, altre 4 persone risultate positive al Coronavirus

    Sale il numero dei casi di positività al Coronavirus. A comunicarlo è stato lo stesso primo cittadino del Comune di Montoro Montoro - "Altri quattro...

    Moscati, un altro positivo al Coronavirus deceduto oggi

    Sale ancora il numero dei decessi di persone positive al Coronavirus in Provincia di Avellino l'ultimo in ordine di tempo un 66enne di Quindici È...

    Rsa Volturara Irpina, Manganaro: isolamento contatti e screening personale

    Il sindaco di Volturara irpina Nadia Manganaro comunica che è stato prontamente disposto isolamento contatti, screening in corso su personale ed ospiti della Rsa....