sabato - 19 Settembre 2020

Coronavirus, ancora quattro casi in Provincia di Avellino. Ecco dove

Altri quattro casi di positività al Coronavirus in Provincia di Avellino, come comunica l'Azienda Sanitaria Locale due sono di Avellino ed altri due a...
More

    Teatro Gesualdo, arriva Alessandro Preziosi con il suo Van Gogh

    Ultime Notizie

    Coronavirus, ancora quattro casi in Provincia di Avellino. Ecco dove

    Altri quattro casi di positività al Coronavirus in Provincia di Avellino, come comunica l'Azienda Sanitaria Locale due sono di Avellino ed altri due a...

    Calitri, furto cavi elettrici ladri in fuga all’arrivo dei Carabinieri

    Sono stati messi in fuga dai Carabinieri di Calitri i ladri di cavi elettrici che erano all'opera questa notte nel comune altirpino Calitri - I...

    Avellino, ai domiciliari scoperto in possesso di stupefacenti

    AVELLINO – AI DOMICILIARI, SORPRESO DAI CARABINIERI IN POSSESSO DI STUPEFACENTI: 43ENNE IN CARCERE La lotta senza quartiere allo spaccio in Irpinia da parte dei...

    Calcio dilettantistico, nasce l’Asd Bagnoli Irpino Calcio 2020

    Dopo anni di fermo ritorna nel calcio dilettantistico anche Bagnoli Irpino con una nuova società ed un nuovo presidente In un anno così difficile come...

    ALESSANDRO PREZIOSI E’ VINCENT VAN GOGH SUL PALCO DEL TEATRO GESUALDO. LE SUE PRIME PAROLE: “RIABBRACCIARE AVELLINO SARA’ EMOZIONANTE”

    Alessandro Preziosi torna al Teatro Gesualdo con lo spettacolo “Vincent Van Gogh. L’odore assordante del bianco“ scritto da Stefano Massini e diretto da Alessandro Maggi. Il doppio appuntamento con il Cartellone del “Grande Teatro” è per sabato 8 febbraio alle 21 e domenica 9 febbraio alle 18.

    - Advertisement -

    “Abbiamo cercato di scavare nel significato più profondo dell’arte, percorrendo il processo creativo che portava Van Gogh alla realizzazione di quel tipo di dipinti”, racconta l’attore che si sofferma poi sulla scelta di rappresentare una fase così complessa della vita dell’artista, rinchiuso nelle austere mura del manicomio di Saint Paul de Manson.Carlo Gesualdo

    “Tutta la sua vita è stata estrema, come il periodo decisamente particolare sul quale ci siamo voluti soffermare. Da quel contesto totalmente bianco, dove l’assenza di colore diventa una punizione morale, si può solo rinascere e provare a riportarsi creativamente in vita. Da un punto di vista teatrale – continua Preziosi – è stato molto stimolante rappresentare un momento di assoluta chiusura psicologica e umana del pittore, incapace di recuperare gli stimoli artistici”.

    Attraverso l’imprevedibile metafora del temporaneo isolamento di Vincent Van Gogh in manicomio, lo spettacolo è una sorta di thriller psicologico attorno al tema della creatività artistica. Il serrato dialogo tra Van Gogh e suo fratello Theo propone un oggettivo grandangolo sulla vicenda umana dell’artista e ne rivela gli aspetti più reconditi.

    Il testo firmato da Stefano Massini, vincitore del Premio Tondelli a Riccione Teatro 2005 per la scrittura limpida, tesa, di rara immediatezza drammatica, restituisce il tormento dei personaggi con feroce immediatezza espressiva, avvalendosi di una drammaturgia asciutta ma ricca di spunti poetici che offre considerevoli opportunità di riflessione sul rapporto tra le arti e sul ruolo dell’artista nella società contemporanea.

    Per Preziosi l’appuntamento con Avellino e il Teatro “Gesualdo” si carica di un ulteriore significato, particolarmente profondo. “Tornare ad Avellino dopo il doloroso addio a mio padre sarà molto toccante. Il Teatro, quando arrivavo in città, era per me un momento emozionante e coinvolgente e, in questa occasione, lo sarà ancora di più. Sarà come se fosse in platea: dedicherò lo spettacolo a mio padre e a tutte le persone che lo conoscevano, direttamente o indirettamente. Hanno lasciato un segno importantissimo nella nostra famiglia”.

    Preziosi dedica ancora un pensiero speciale ad Avellino e agli avellinesi. “In quei giorni difficili c’è stata una presenza molto sentita, sia da parte pubblica e istituzionale che privata. E’ stato un atto di vero amore che ha reso meno dolorosa la scomparsa di mio padre. Verso Avellino – conclude l’attore – c’è grande e sincera riconoscenza”.

    Per info e prenotazioni:

    biglietteria del Teatro Comunale Carlo Gesualdo, Piazza Castello – Avellino

    martedi e mercoledì dalle 10 alle 13, giovedì, venerdì e sabato 10.00- 13.00/17.00-20.00

    Domeniche e nei giorni festivi di spettacolo apertura due ore prima dell’inizio spettacolo

    t/ 0825.771620 / m/ 389.2932553

    e-mail: biglietteria@teatrocarlogesualdo.it

    sito internet: www.teatrocarlogesualdo.it – info@teatrocarlogesualdo.it

    www.teatropubblicocampano.com – info@teatropubblicocampano.com

    Latest Posts

    Coronavirus, ancora quattro casi in Provincia di Avellino. Ecco dove

    Altri quattro casi di positività al Coronavirus in Provincia di Avellino, come comunica l'Azienda Sanitaria Locale due sono di Avellino ed altri due a...

    Calitri, furto cavi elettrici ladri in fuga all’arrivo dei Carabinieri

    Sono stati messi in fuga dai Carabinieri di Calitri i ladri di cavi elettrici che erano all'opera questa notte nel comune altirpino Calitri - I...

    Avellino, ai domiciliari scoperto in possesso di stupefacenti

    AVELLINO – AI DOMICILIARI, SORPRESO DAI CARABINIERI IN POSSESSO DI STUPEFACENTI: 43ENNE IN CARCERE La lotta senza quartiere allo spaccio in Irpinia da parte dei...

    Calcio dilettantistico, nasce l’Asd Bagnoli Irpino Calcio 2020

    Dopo anni di fermo ritorna nel calcio dilettantistico anche Bagnoli Irpino con una nuova società ed un nuovo presidente In un anno così difficile come...