Terremoto, scossa 3.0 con epicentro Paternopoli



0

Paura in Irpinia. Nella mattinata di oggi, a mezzogiorno, è stata avvertita una scossa 3.0 con epicentro il comune di Paternopoli

 

Torna a tremare la terra in Irpinia. Questa volta epicentro localizzato a Paternopoli, precisamente alle ore 12:18:56. La magnitudo registrata è stata di 3.0, mentre il sisma registrato dalla sala sismica dell’Ingv si è verificato ad una profondità di 10 chilometri.

Non si evincono danni a cose o persone, e questa è la prima importantissima cosa da sottolineare. La paura, però, c’è stata, ed è stata tanta. Tantissime le chiamate che sono arrivate e stanno arrivando ancora adesso ai centralini dei vigili del fuoco della provincia per chiedere notizie sull’evento sismico, avvertito in quasi tutti i comuni irpini. Chiamate che giungono in maniera maggiore da Paternopoli, comune che ha risentito più di tutti della scossa e nel quale si è sviluppata più paura, a tal punto che i cittadini si son subiti riversati in strada appena capito cosa stava accadendo.

 

Anche in alcuni quartieri della Valle Ufita e della Valle del Calore i cittadini sono subito corsi in strada. Idem a Sturno, dove è è stato evacuato l’istituto comprensivo. Evacuate anche altre scuole, in via precauzionale. Ad Ariano Irpino, ancora, decine di segnalazioni, soprattutto dall’area inerente Piano di Zona. Avvertita la scossa anche nei comuni limitrofi di Mirabella Eclano, Gesualdo, Grottaminarda, San Mango Sul Calore, Luogosano.

La Prefettura di Avellino e la Protezione Civile si sono prontamente attivate.

SCOSSA AVVERTITA ANCHE NEL BENEVENTANO, NEL SALERNITANO E TRA IL NOLANO ED IL VESUVIANO

Ad avvertire la scossa anche alcuni cittadini tra l’area di Benevento, quella di Salerno e quella compresa tra la zona nolana e la zona vesuviana. Ovviamente la densità di ciò che han avvertito è stata molto bassa, più che altro ha riguardato chi si trovava nei piani superiori di edifici o abitazioni.

 

Leggi anche