Sacripanti: “Troppo morbidi nei primi venti minuti in difesa”

0
difesa sacripanti

Il coach della Scandone analizza la sconfitta subita al PalaTalercio: “Più bravi in difesa nel terzo e nel quarto periodo

Nel posticipo della decima giornata di ritorno, la Scandone cade al PalaTaliercio e scivola al terzo posto in classifica, a -4 dalla seconda posizione occupata porprio dalla Reyer Venezia. Lupi che devono fare a meno di Kyrylo Fesenko, infortunatosi al ginocchio in settimana, e che quindi ripropongono Obasohan con Ragland che riprende il suo posto in cabina di regia.

I biancoverdi partono male, soffrendo particolarmente la velocità del gioco di Venezia e la fisicità di Bramos che mette in crisi la difesa biancoverde. Secondo tempo più equilibrato con il rientrante Ragland che prova a trascinare i suoi con l’aiuto di Logan.

Coach Sacripanti analizza così il match dei suoi uomini:

“Abbiamo svolto una partita di grande ardore, purtroppo quest’anno per la quarta volta perdiamo contro Venezia di uno-due possessi. Ci sono alcuni aspetti negativi da sottolineare, siamo stati troppo morbidi nei primi venti minuti a livello difensivo e abbiamo concesso indiscutibilmente troppi rimbalzi offensivi, anche se quest’ultima è una loro caratteristica strutturale. Nonostante gli aspetti negativi ce ne sono altrettanti positivi da evidenziare, Ragland dopo 20 minuti non proprio brillanti è riuscito a giocare una gara interessante, siamo stati più bravi in difesa nel terzo e nel quarto periodo e si è vista un importante voglia di giocare e di stare insieme. Non siamo ancora al livello di Venezia ma speriamo che con il passare del tempo e con il recupero da un punto di vista fisico di Cusin e Ragland riusciremo a lavorare meglio durante la settimana. Sono abbastanza ottimista sulle capacità dei miei giocatori tenendo conto che, sul piano infortuni, la fortuna non ci ha assistito. Faccio i complimenti a Walter De Raffaele e alla capacità dei suoi giocatori di saper rispettare perfettamente i loro ruoli”.