Us Avellino: si lavora su tre cessioni per favorire gli acquisti

0
Tavano, arrivi, partenze

Siamo agli sgoccioli del mese di giugno e l’Avellino si sta muovendo sul mercato in uscita, per favorire successivamente i colpi in entrata. Sfuma la pista Gatto

L’Avellino sembra essere attiva sul mercato. Dopo la conferma di Omeonga e Camara, la dirigenza irpina sta lavorando su tre uscite, che a loro volta sbloccheranno il mercato in entrata. Le tre uscite sono legate alla cessione di Ciccio Tavano, reduce da una stagione poco brillante con l’Avellino. Tutti si aspettavano di più dal bomber Casertano, ma le aspettative sono venute a mancare.

L’altra cessione è legata al difensore Rea, anche lui poco attivo, con vari infortuni durante la stagione trascorsa. Si parla anche della cessione di Alessandro Sbaffo, acquistato a gennaio con un triennale. Alessandro Sbaffo, centrocampista classe 1990, sembrerebbe essere corteggiato dal Parma neo promosso il Lega Pro.

Sul fronte entrate, sfuma definitivamente la pista che porta a Leonardo Gatto, il quale l’entourage e la società non hanno raggiunto l’accordo. Restano sempre calde le piste per Nunzio Di Roberto e Adrian Stoian  alla corte del Crotone, Filippo Falco del Bologna e Alexandru Mitrita del Pescara.

Nelle ultime ore si è acceso anche un’interesse per Evans Osei, centrocampista classe 1997 di proprietà della Juve Stabia corteggiato dalla dirigenza irpina e dalla Pro Vercelli.

 

Articolo precedenteApp Comune In: Taurano 3.0
Prossimo articoloMercogliano, riapertura della funicolare tra gioia e polemiche
Roberto Valente
Nasce a Benevento il 20/12/1991. Vive a Cervinara (AV) nel regno della Valle Caudina, dove nel 321 aC gli uomini dell'esercito romano, sconfittI nella gola di Caudio, subirono la mortificazione di dover passare disarmati sotto il giogo delle lance davanti ai vincitori. Studia Scienze Politiche presso l'Università Federico II di Napoli. È stato segretario e socio/fondatore dell' Avellino Club Roma. Attivo come blogger e concentrato sempre sul pezzo con opinioni e critiche costruttive. Ha lavorato nel mondo del calcio come dirigente della primavera dell'Us Avellino 1912. Esperienza nel giornalismo sportivo "in progress" come redattore per Avellinio.Zon.it. Per lui lo sport è uno specchio su cui si riflette la storia di un popolo. Nel tempo libero segue la politica, pratica la palestra e gioca a calcio con amici dove è convinto di essere il Pirlo della situazione, ma in realtà è un Carrozzieri qualunque. Affronta questo impegno con costanza, onore e umiltà con la speranza di aspirare alla comunicazione del giornalismo in modo positivo. In parole povere, UMILE E SOGNATORE!