Valle dell’Ufita, multe a commerciante per irregolarità

0

Valle dell’Ufita, sanzione a commerciante per prodotti alimentari e mangimi privi di tracciabilità, Non è il primo caso che accade negli ultimi mesi

 

I Carabinieri della Stazione Forestale di Castel Baronia, unitamente ai colleghi della Stazione Forestale di Mirabella Eclano e a personale ASL di Vallata, hanno posto in essere una serie di accertamenti ad attività commerciali della Valle dell’Ufita.

All’esito del controllo di un esercizio commerciale della Baronia, è stata accertata la vendita di prodotti alimentari (miele, farina, uova fresche) e mangime per uso animale, privi di rintracciabilità. Al titolare dell’attività sono state contestate sanzioni amministrative per un importo di oltre 5.500 euro.

In particolare, i militari constatavano la vendita di prodotti alimentari (miele, farina, uova fresche) e mangime per uso animale, privi di rintracciabilità.

Tali prodotti, per un peso complessivo di oltre un quintale, sono stati sottoposti a sequestro. L’accesso ispettivo permetteva altresì di appurare l’utilizzo per uso proprio di prodotti fitosanitari a rischio, dei quali era interdetta la commercializzazione e la detenzione di scorte. Infine, da un controllo documentale relativo alla gestione dei rifiuti dell’azienda, si riscontrava l’incompleta redazione del registro di carico e scarico.

A GIUGNO ALTRO MAXI SEQUESTRO NELLA VALLE DELL’UFITA

Un paio di mesi fa altro episodio simile, sempre nella località della Valle dell’Ufita, con il sequestro di circa 500 quintali di farine proteiche, destinate alla produzione di mangime per animali da compagnia.

L’operazione, condotta insieme ai militari della Stazione Carabinieri Forestale di Volturara Irpina, ha portato al deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento dell’amministratore unico di un’azienda attiva in un comune della Valle Ufita.

Altro episodio somigliante è accaduto ad Atripalda, invece, un paio di settimane fa. Si tratta di un blitz al famoso mercato del giovedì, blitz che portato al sequestro di ben tre quintali di pesce avariato, oltre che varie sanzioni ai commercianti, per alcune migliaia di euro.

Leggi anche : https://avellino.zon.it/zungoli-sequestrati-oltre-30-quintali-di-prodotti-caseari/