giovedì - 8 Dicembre 2022
More

    Venticano, in programma dal 24 al 29 aprile la 42^ Fiera Campionaria

    Ultime Notizie

    Ad aprile la 42^ Fiera Campionaria di Venticano dal 24 al 29 nel Quartiere Fieristico, via del Foro. Il presidente Luigi Villani: “La Campionaria, una vetrina delle eccellenze del territorio”

    Tra le novità di quest’anno alla Fiera di Venticano: il salone dei sapori del Calore e la partecipazione della Polfer di Napoli diretta dal Dirigente Superiore della Polizia di Stato, Michele Maria Spina.

    - Advertisement -

    Lo chef-contadino Peppe Zullo testimonial della kermesse.

    “Gli operatori del territorio scommettano sulla Campionaria e sulle sue straordinarie potenzialità. La Fiera è una vetrina eccezionale, e mai come in questo particolare momento storico per il Sud è una eccezionale attrazione per rimettere in moto l’economia. Ringrazio sempre il main sponsor, Rubicondo- porte e finestre di Atripalda, che pure quest’anno ci ha rinnovato la fiducia e ha creduto nel nostro impegno e nei sacrifici di una squadra che si adopera per dare lustro alle aziende. Un ringraziamento speciale e doveroso va agli sponsor: Bcc di Flumeri, Di.Sa. e Cefalo Bibite che non fanno mai mancare il loro prezioso apporto per la riuscita della kermesse fieristica”.venticano

    Così Luigi Villani, presidente della Pro Loco venticanese, durante la conferenza stampa di presentazione della 42esima edizione della Campionaria che si è svolta nella Sala Grasso di Palazzo Caracciolo.

    Tante le novità di questa che si preannuncia come l’edizione della svolta e quindi del rilancio, non solo di immagine quanto di contenuti, del rinomato e longevo evento fieristico irpino che non ha mai perso ‘appeal’ grazie anche alla posizione strategica e baricentrica di Venticano a pochi chilometri dall’uscita autostradale di Benevento della Napoli-Bari e lungo la direttrice della Statale Appia.

    La principale novità è la territorialità, e quindi la promozione e la valorizzazione delle eccellenze che sono il nerbo dell’economia di quest’area da sempre a forte vocazione agricola e vitivinicola. Per questo è stato scelto Peppe Zullo, lo chef contadino, come testimonial della manifestazione che aprirà i battenti il prossimo 24 aprile e andrà avanti fino al 29.

    In Fiera è stato allestito un salone dedicato ai sapori del Medio Calore in collaborazione con lo chef Luigi Vitiello, da poco rieletto alla presidenza regionale di Assocuochi. E poi saranno presenti le cantine della Valle del Sabato, quella del Greco di Tufo docg. Interessante il ciclo di convegni messo a punto dagli organizzatori.

    Il 26 aprile, alle ore 10, si parte con ‘Le stazioni del gusto: tra vini e sapori’, l’appuntamento apre il filone dedicato appunto alle eccellenze territoriali. Relatori: Francesco Acampora, presidente Coldiretti, Roberto Di Meo, presidente assoenologi Campania, Massimo Di Rienzo, enologo, Ciro Picariello, presidente ordine agronomi di Avellino, Maurizio Valeriani, giornalista enogastronomico. Modera la giornalista de Il Mattino Barbara Ciarcia.

    L’ultimo giorno, il 29 aprile, è quello che vedrà protagonista assoluto della kermesse il personale qualificato della Polfer di Napoli, ai comandi del Dirigente Superiore della Polizia di Stato, Michele Maria Spina, presente alla Campionaria con uno stand per illustrare le attività svolte all’interno e della stazione centrale di Napoli e di quelle regionali, attività di contrasto alle più diffuse forme di illegalità e di prevenzione. Alle ore 10.30, nel padiglione della sala convegni, ci sarà la dimostrazione della Polfer di Napoli, dedicata alle scolaresche, del progetto didattico di promozione e divulgazione della sicurezza ferroviaria denominato: ‘Train to be cool’. Al termine il personale della Polfer di Napoli, specializzato in questo genere di eventi divulgativi, rilascerà agli studenti degli Istituti che parteciperanno alla manifestazione l’apposita patente di esperto in sicurezza ferroviaria.

    venticano
    L’anno scorso ospite d’onore Luca Abete

    Alle ore 12, sempre il 29 aprile, si terrà un convegno sulla sicurezza alimentare e le politiche agricole al quale prenderanno parte come relatori il colonnello Luigi Cortellessa, comandante dei Carabinieri per la tutela agroalimentare, e il Presidente della Commissione Agricoltura Regione Campania , Maurizio Petracca. Modera il giornalista de Il Mattino Franco Buononato. Ogni giorno ci saranno show cooking a cura dello chef Luigi Vitiello con la preparazione di specialità realizzate con l’impiego di prodotti tipici locali e la partecipazione di chef selezionati sempre da Vitiello.

    Insomma, la Campionaria, nata con l’intento nobile di valorizzare e promuovere l’economia irpina torna alle origini e punta soprattutto sulle eccellenze e le tipicità del terroir per invertire la rotta e puntare spedita verso il futuro che non è solo un futuro digitale e tecnologico.

    In fondo la Campionaria alle spalle vanta una storia solida e gloriosa e avanti ha un futuro da scrivere e da costruire come recita anche la accattivante campagna pubblicitaria ideata dal giovane grafico Armando Rinaldi. Per i visitatori sarà disponibile un apposito ed efficiente servizio navetta fino al quartiere fieristico di via Del Foro.

    La storia

    La Fiera Campionaria fu fondata 42 anni fa da cinque persone: Angelo Addonizio, Antonio Villani, Achille Grelle, Emilio Ciarcia e Peppino Colarusso.

    Il primo Atto costitutivo fu scritto da Angelo Addonizio e Peppino Colarusso. I primi tre anni la fiera fu organizzata nel centro abitato di Venticano in fase di ricostruzione dopo gli eventi che seguirono il terremoto del 1962. Successivamente fu fatto un accordo con l’ente sviluppo proprietario del foro boario di Venticano dove tuttora si organizza la fiera. Dopo il secondo anno fu costituita la Pro Loco di Venticano, e da allora gli organizzatori e i promotori della Campionaria decisero di affidare la gestione e l’organizzazione della fiera alla Pro Loco di Venticano presieduta a suo tempo da Giacomo Addamiano. Numerosi sono i presidenti che si sono succeduti in questi quattro decenni fino all’attuale, Luigi Villani.

    Latest Posts

    spot_img
    spot_img
    spot_img
    spot_img
    spot_img
    spot_img
    spot_img
    spot_img
    spot_img