Vicenza 0-0 Avellino, un pareggio stretto ai lupi



0
vicenza, avellino, pareggio, pagelle

Pareggio che sta stretto ai lupi specie per la clamorosa occasione capitata a Tavano nel primo tempo, con i biancoverdi che non vincono ormai dal derby

L’Avellino a Vicenza non riesce ad andare oltre il pareggio, nonostante le occasioni avute con Tavano e Mokulu. L’attaccante casertano, il peggiore dei suoi, divora un gol che sarebbe valso oro per i lupi, regalando così ai tifosi irpini l’ennesima trasferta avara di gol ed emozioni.

Regolare amministrazione per la difesa, in crescita Visconti; buona prestazione di Arini a centrocampo.

FRATTALI: 6

Viaggi gratis per il Veneto al conveniente prezzo di 90′ in campo da spettatore.

VISCONTI: 6,5

Nettamente in crescita rispetto alla sua ultima uscita, regala un paio di traiettorie sicuramente più interessanti dei cross effetto palloncino sgonfio delle ultime uscite.

(82′ Bastien s.v.)

JIDAYI-BIRASCHI: 6,5

Concentrati sin da inizio gara, puntuali su ogni intervento, si rilassano quando vedono che Ligi indossa la maglia del Vicenza. Non appena scoperta la buona nuova, al loro posto entrano in campo Gioia e Tripudio.

PISANO: s.v.

Si fa male, al suo posto entra Nica.

28′ NICA: 6

Spinge e corre sulla fascia, c’è impegno e attenzione da parte del terzino rumeno. Ora però ridategli gli scarpini giusti.

PAGHERA: 5,5

Regala grande calcio, ottime giocate e fa segnare più volte i suoi compagni. Poi spegne la PlayStation e scende in campo.

GAVAZZI: 6

È talmente assente dal campo che l’arbitro non si accorge di lui e non lo ammonisce neanche. E ne ha ammoniti nove.

ARINI: 6,5

L’unico che cerca la giocata di fino per permettere ai lupi di segnare. Cerca di far segnare anche Tavano, ma a tutto c’è un limite.

insigne, vicenza, pareggio
La “giocata” di Insigne (Immagini Sky)

INSIGNE: 6

Beccato più volte dal pubblico vicentino, con cori ed insulti (“Benvenuto in Italia”), il Robertino nazionale regala un gesto tecnico degno di nota ai tifosi del Vicenza. In medio stat virtus.

(81′ Migliorini: s.v.)

TAVANO: 4,5

Nel primo tempo riesce con un tocco di fino a buttare sul palo un pallone a trenta centimetri dalla porta. Nel secondo tempo Tavano versione bowling cerca di buttare giù più giocatori possibili tirando in pieno sulla barriera una punizione a due in area di rigore, a cinque metri dalla porta. Strike, peccato il gioco fosse un altro.

MOKULU: 5,5

Il buon Benjamin va più volte vicino al gol, conquistandosi la punizione a due in area di rigore. Sbatte più volte sul portiere del Vicenza, per sua fortuna solo in senso figurato.

 

 

Leggi anche