Willoke Urban Art Festival: nuovi colori per Irpinia e Daunia dalla “street art”

0
willoke

Domenica 5 marzo il Willoke Urban Art Festival colorerà Ariano Irpino, Vallesaccarda e Monteleone di Puglia: street artist si sfideranno a colpi di fantasia e di bombolette spray per ridare vita a spazi e luoghi anonimi o in abbandono

Spazio alla fantasia e ai colori per risvegliare gli animi incupiti dopo un inverno lungo e gelido: domenica 5 marzo si svolgerà il Willoke Urban Art Festival, una manifestazione in cui si sfideranno urban writer provenienti da tutti il mondo. Oltre 20 i murales realizzati lungo una direttrice lunga più di 60 km che intende unire due regioni, Campania e Puglia, e tre paesi, Ariano Irpino, Vallesaccarda e Monteleone di Puglia.

Irpinia e Daunia dunque protagoniste di un evento unico nel suo genere che giunge alla quarta edizione e che vuole contribuire allo sviluppo e al rilancio delle aree interne in un modo innovativo e al di fuori delle strategie classiche del marketing territoriale.

In questo  caso non saranno i prodotti tipici a dominare la scena, bensì la bravura e la creatività di tanti giovani artisti i quali offriranno una personale visione del territwillokeorio, andando a interpretare e reinventare gli spazi messi a loro disposizione. Si realizzerà un vero e proprio museo a cielo aperto con l’innesto di opere estremamente colorate e di grande impatto in contesti spesso caratterizzati da elementi architettonici storici: è il nuovo che si incontra col passato in un tentativo di arricchimento vicendevole.

Non è un caso allora se una delle parole-chiave del Festival è glocalizzazione: un neologismo che indica un processo che vuole mettere in relazione le specificità delle singole realtà territoriali con il contesto internazionale. Il Willoke Festival si è rivelato particolarmente idoneo proprio nel far convivere espressioni, culture, luoghi e linguaggi senza mai tralasciare le origini e le tradizioni locali. Un’operazione temeraria ed accattivante al tempo stesso: elementi global ed elementi local che si incontrano, interagiscono e si arricchiscono gli uni degli altri.

Perché Willoke? La parola deriva da Uilloche, termine dialettale che indica un senso di stupore dinnanzi ad un qualcosa che si presenta nell’immediato senza preavviso. Sostituendo alcune lettere della parola originale con la W e la K, in uno pseudo inglesismo, si è voluto sottolineare quella che è la vera anima del Festival: esprimere con linguaggi e forme espressive nuove ciò che siamo e quindi le nostre origini e le nostre radici.

Il programma della giornata è molto articolato e prevede numerose tappe con partenza da Monteleone, sosta ad Ariano Irpino ed arrivo a Vallesaccarda. Per confermare la partecipazione si richiede il pagamento di una quota di 25 euro comprensiva di visita guidata, pranzo in trattoria e gadget.

Per info e dettagli: facebook.com/willoke_festival